Abuso di feedback su Amazon... almeno credo.

Qualche settimana fa ho comprato un libro che si chiama Brand Sense di un
certo Martin Lindstrom.

La molla all'acquisto è scattata notando che la prefazione era di Kotler.
La lettura è stata una profonda delusione, a partire dalla prefazione.
La tesi del libro è sostanziata da una ricerca condotta in tutto il mondo.
L'autore dice che la costruzione di una marca è più forte se coinvolge i 5
sensi.

"In perhaps the most creative and authoritative book on sensory branding
ever written, international business legend Martin Lindstrom reveals what
the world's most successful branding companies do differently --
integrating touch, taste, smell, sight, and sound -- with startling and
measurable results."

Gli esempi concreti sono:

  • aumentare il profumo/odore che ha una nuova auto.
  • Singapore Airlines ha brevettato il profumo che indossano le sue
  • hostess, che viene poi spruzzato sulle salviette e all'interno dell'aereo.

  • Kelloggs ha studiato in laboratorio, e poi brevettato, il suono che si
  • ottiene masticando i suoi cereali.

    Francamente sono rimasto molto perplesso perchè la maggior parte delle
    marche non possono lavorare sui 5 sensi e infatti gli esempi sono sempre
    gli stessi. E spesso sono molto deboli.

    La mia delusione è stata tale da spingermi, una sera, a scrivere una
    recensione su Amazon.com.

    Nei giorni successivi sono stato pesantemente denigrato da altri lettori.
    Quello che mi ha colpito però è che le recensioni degli altri utenti sono
    tutte molto simili, tutte generiche, tutte tipo copertina del libro.
    Secondo me è un abuso.
    Ho il profondo sospetto che siano tutte legate all'autore e che fanno
    parte del piano di PR a sostegno del libro.

    Del resto quando uno si definisce "international business legend Martin
    Lindstrom" deve pur difendersi...

    Un saluto a tutti.

    Ambrogio Ghezzi

    Oggi proverò ad inserire la stessa recensione su Amazon.uk.. Vediamo cosa
    succede.