Adultcheck e servizi a pagamento

Ciao a tutti,

Sandro Benvegnu:

Io mi permetterei una domanda: alzi la mano chi non ha mai sganciato un
po' di dollarucci per un mese di AdultCheck!

Io. E' una prova che ancora non ho fatto. E penso
che vi interessi sapere anche il perche', dato
che amate conoscere la psicologia dei consumer.

Perche' ho solo o una Diners o una American Gold,
entrambe senza tetto di spesa, e non mi fido
a mollare il codice a degli oscuri gestori
di siti porno. Sono un caso tipico di utente che
non ha ancora acquisito abbastanza fiducia nei
meccanismi di controllo sulle transazioni adottati
dai gestori di carte di credito. Se ci fosse stato
uno di quei sw di sicurezza che rilasciano un codice
valido solo per una precisa transazione, senza bisogno
di dare al sito i dati della propria carta, forse
lo avrei fatto. Altrimenti, compero solo da siti
"seri", che investono in un'immagine duratura
(questa frase fara' piacere ai pubblicitari), tipo
Ibs o Amazon. Forse mi fiderei di Playboy, ma
non dei vari XXX.XXX.com, che potrebbero
apparire e scomparire come vogliono.

Io ho un amico che lavora presso Verio.com. Mi dice che quelli di
www.insex.com (non certo un sito per educande, d'accordo) pagano
centinaia di migliaia di dollari per gestire qualcosa come 25.000
connessioni

Grazie per le info, molto interessanti.

Io invece ho provato in modo abbastanza sistematico
i siti con software da scaricare per la connessione
a pagamento (in genere 2000-5000 lire al minuto),
sia italiani (da noi e' la soluzione piu' diffusa),
sia Usa, di paesi dell'est, asiatici, o non
classificabili. Ne ho provati almeno 30.

Non sono riuscito a farne funzionare manco uno...
Non sono riuscito a fare neppure un secondo di
connessione. Mi chiedo come campano questi...
Mi acchiappano il numero in una frazione di secondo,
e poi mi addebitano due ore in bolletta? Non
credo che sia possibile, e poi molti sw non
fanno neppure il dial e non partono proprio.

Qualcuno ha provato? Io non ho voglia/tempo
di fare ulteriori indagini (era solo una curiosita'),
e notizie in giro non se ne trovano.

Tutti paganti. Mi pare che
il fatto che non ci sia nulla in rete da pagare sia gia' alquanto
smentito.

Be'.... e' smentito che gli utenti non siano
disposti a pagare. Resta opinabile il fatto
che questi siano servizi che valga la pena
di pagare.... ;-)

Ma, ok, se scavi tra le nicchie, ne trovi anche altri,
di servizi a pagamento e pagati. Fuori dal porno,
o dai data base piu' o meno specializzati, pero',
sono pochini, no?

Ciao a tutti, Fabio.

-- Fabio Metitieri (yukali@tin.it)
http://space.tin.it/computer/f metitie
"Adsl ergo sum" (f.m.)