Alfa Romeo 147: pubblicità allusivo-comparativa?

Stasera, dopo cena, mi sono trovato per sbaglio di fronte alla tv, e cosa
vedo? una pubblicità che mostra i problemi potenziali di essere il primo o
il numero 1.... e con dovizia di particolari viene simpaticamente si
dimostra che è ovvio che ciò non conviene... meglio essere 147
E come se non bastasse alla fine spunta un inequivocabile:
One like no... 147

Che ne dite?

Ecco come la vedo io
Quelli della comunicazione di Alfa Romeo hanno commesso un grave errore e
per i seguenti motivi:

1) hanno scimmiottato la pubblicità di BMW senza tirare un'idea
originale...
2) hanno ammesso che esiste un concorrente della nuova 147....
3) hanno dato un'immagine di massa di una vettura che comunque dovrebbe
essere originale... e che non dovrebbe avere la necessità di alcun
confronto diretto...
4) una caduta di stile che Alfa Romeo non aveva certo la necessità di
fare, specie vista la sua storia unica...
5) un tentativo malriuscito di apparire simpatici....
6) una pubblicità che + che comparativa, alla fine è solo allusiva... e
comunque a rischio di ritorsioni legali.
7) e come direbbe qualcuno.... ogni male possibile...

Se un marca si chiama-va Daewoo ancora ancora posso accettare la stupidata
di trasformarla in una chevrolet.... (ve lo immaginate....) ma un'Alfa...
che dia indirettamente forza e valore ad un concorrente ... proprio no.

Lo so, lo so, adesso che ho detto di getto quel che ho pensato
sull'argomento, e per di più senza aver prima consultato i dati di vendita
della Serie 1 Bmw, avranno 1000 validi motivi per dirmi che dietro la
scelta di Alfa c'è un esperimento mai tentato nella comunicazione
automobilistica.... ma sapete, quando si parla di motori, una certa forma
di professionalità pedante e calcolatrice, almeno in me, viene meno.

Sperando che qualcuno abbia la voglia di rassicurarmi con qualche analisi
psicologica delle motivazioni indotte dal messaggio.... vi prego mi
risponda presto....

Saluti a tutti

Gaetano Piazza

P.s. Molti non sanno che la prima Ferrari nasce da un'Alfa Romeo...
ergo... :-)