Ancora sui dialer

So che è un argomento già dibattuto.

Lo spunto di questa ulteriore riflessione mi viene dall'intervento di uno
dei titolari di un famoso "portale alternativo". Il succo era "i dialer
sono per i portali un male necessario per la loro sopravvivenza....anche
questa risorsa ci ha permesso di pagare gli stipendi ai nostri dipendenti".

A chi gli chiedeva poi quanti pagassero "consapevolmente" 40 euro per
scaricare un mp3 lui rispondeva che sono più di quanto si immagini.

Io resto davvero perplesso davanti a tanta ipocrisia. Non sarebbe il caso,
invece di considerare una situazione del genere normale (dopotutto i dialer
non spillano i soldi a noi del settore a volte si pensa..), iniziare a fare
la voce alta?

Dopotutto da un anno a questa parte la già difficile economia internettiana deve fare i conti con questa ennesima difficoltà diciamo di... immagine.

Insomma la faccio breve....Noi che con questo mezzo ci lavoriamo non sarebbe il caso
di iniziare a fare la voce grossa per far sì che il nostro campo di lavoro
sia sgombro da questi metodi a dir poco truffaldini? Facendo magari
pressioni
(in negativo) sui portali che utilizzano dialer e sugli investitori
pubblicitari che utilizzano tali media.

Salutoni

Giuseppe Piro
Ariaperta on line
ariaperta@virgilio.it