Basta rivoglio il mio tempo

Ciao a tutti,

ritorno a bomba su un argomento a me caro, la nevrosi da ipertecnologia.
Avevo gia' scritto qualche anno fa sollevando il problema su questa m-list.

Ora mi ritrovo, ahime, peggio di prima, lavoro in hotel, lavoro in
proprio, seguo un server di posta, seguo la mamma che non e' al top con la
salute, seguo gli amici e... quasi non riesco più a seguir me stessa!!

Sinceramente uso la tecnologia per lavoro e per piacere, ma forse, essendo
ancora lontane le agoniate ferie, mi ritrovo un'altra volta a dirmi....
NON CE LA FACCIO PIU'!!!

Ma perche' non ci si organizza in un associazione: "ridateci il tempo" ???

A furia di correre dietro il marketing per gli hotels e il turismo, ho
degli arretrati di lavoro pazzeschi, dovrei fermarmi sette/otto giorni per
capire quante cose ho nei cassetti, nelle cartellette ecc ancora da
completare;

lavoro su internet e continuo a raccoglier materiale per un mio sito e....
raccolgo raccolgo (scatoloni pieni) ma non ho ancora avuto il tempo per
iniziare a sviluppare, meglio, a metter nero su bianco la mia idea.

Ho amici qui a Venezia, famiglia e vecchi amici a milano, non trovo piu'
il tempo per star dietro agli uni e agli altri senza far torto a nessuno.

Com'e' possibile che la tecnologia doveva aiutarci ad avere piu' tempo e
invece mi ritrovo a non avere piu' la gestione del mio tempo? Volevo
fino ad un mese fa cambiare compagnia telefonica per il mio cellulare,
passare a tre per una serie di motivi anche economici, poi ripensandoci
bene, ho riflettuto sull'impatto tecnologico che avrebbe portato al mio
poco tempo libero e... ho deciso di non fare piu' il cambio gestore,
scelta portata dal fatto che con "tre" diventerei ancora piu' dipendente
dalla posta elettronica in quanto potrei leggermela sul telefonino,
perdendo ancora un pezzetto del mio poco tempo (cosi rimarrò con il mio
mitico nokia con poche funzioni, ricevere e fare le telefonate).

Qualsiasi persona mi possa aiutare, o possa suggerire come ritornare in
possesso del mio tempo, ben venga.

Un saluto a tutti

Cristiana