Re: Bevete più latte!

Salve,

un saluto a tutti,
è il mio primo post da novello iscritto, spero di fare bella figura :-).

Thxu Elena per lo strumento che ci metti a disposizione, non so se ti
ricordi di me, sono il ragazzo che ti chiedeva consiglio mesi fa sulla
frequentazione di un Master in Media Management.

Vabè,
rispondo, a mio modo alla domanda (considerazione) riguardante il latte.

Beh, credo che non venga apposta della pubblicità sul latte per lo stesso
motivo per cui non si appone sui contenitori di altri liquidi molto
diffusi come l'acqua.

Eppure se facciamo ben attenzione, ci sono alcune bevande che (grazie a
delle operazione di co-marketing), appongono sui propri contenitori i
marchi di altre aziende (vedi Coca-Cola con Mtv, anche se in questo caso
si tratta di una emittente Tv). Inoltre questa associazione ci fa pensare
alla coerenza tra i due marchi, alle possibilità di coesistenza, dal
momento che entrambi hanno lo stesso target che, nel caso della operazione
con Mtv, potrebbe essere: giovani, metropolitani, con età compresa tra i
14 e 28 anni.

Ma qual'è il pubblico di riferimento del latte? Tutti!
Il latte viene acquistato dalla mamma, dal papà, dalla nonna, dalla
tata.....da tutti i soggetti che fanno la spesa quotidianamente...e quando
viene bevuto dai figli, magari lo fanno senza nemmeno guardarne la
confezione perchè è la mamma a prepararlo al mattino.

Diventa difficile decidere di apporre il marchio di Mtv sul latte, anche
su quello più venduto in Italia. C'e troppa gente, con differenti
caratteristiche (demografiche, stili di vita....) che lo acquista.
Diventa difficile pensare anche ad un marchio, da apporre, che si rivolga
alle casalinghe, a chi fa la spesa...proprio perchè la spesa la fanno
tutti.

I responsabili degli acquisti del latte sono tanti e poco concentrati, in
pratica più che un target rappresentano un segmento vasto. E se io fossi
un acquirente di spazi pubblicitari...mi interesserebbe targetizzare oltre
che segmentare il mio pubblico di riferimento.

Anche se la Coca-Cola viene acquistata da un pubblico di riferimento che
va oltre i 28 anni ipotizzati per l'operazione Mtv, è molto più facile
targetizzare.

Altro motivo, credo sia rappresentato dal fatto che ogni regione ha varie
aziende che imbottigliano il latte, da quelle municipali a quelle private.
Accordarsi con diverse aziende in diverse regioni costerebbe tempo e
danaro per gli inserzionisti. Meglio trattare con una sola azienda forte e
dal brand diffuso(esempio sempre Coca-Cola).

Nonostante tutto, per questo motivo glo-cale, esistono pubblicità a
livello regionale se non provinicale:
nella mia città la centrale del latte pubblicizzava la raccola di fondi
per una onlus che aveva sede sul territorio.

Beh, cmq chiedo agli esperti un parere,

perchè in ogni caso restano solo delle ipotesi le mie, ancora da
ragazzetto (mica poi tanto), studioso di mktg e comunicazione. Magari un
giorno, spero presto, saprò scrivere con più certezza! :-)

Lorenzo Citro