Business Model 4 Dummies

Ora, un lettore mi scrive e mi chiede, giustamente, se gli posso
spiegare meglio cosa sia un business model. In effetti nell'articolo mi
accorgo di non averlo proprio spiegato. Eh, no.

Accetto la sfida di Maurizio:

letteralmente: modello di affari

in estrema sintesi:

cosa fai, come lo fai, quante volte e quanto ti costa farlo
(soprattutto in relazione a quante volte, poiche' spesso e volentieri:
piu' lo fai e meno ti costa ;-)
a questo punto: a chi lo vendi, come lo vendi, quante volte e a quanto? la
differenza e' positiva?
benissimo!
dopo questo sforzo creativo sei pronto per la fase 2.

prendi un foglio di carta (o un foglio di calcolo)
riporta fedelmente i risultati ottenuti
mettendo bene in evidenza il risultato moooolto positivo del business
model.

senza quasi accorgertene... hai realizzato il tuo primo Business Plan.
Riposati qualche giorno e sforzati di trovare qualche trovata geniale
per rendere ancora piu' positivo il risultato del B.P.

Bene, ora che i milioni di euro di utile sono numerosi, puoi passare alla
fase 3.

qui comincia il difficile: cerca tra tutti i parenti, gli amici, i
conoscenti, gli sconosciuti,
qualcuno che possa presentarti adeguatamente ad un allegro capitalista di
ventura che ti riempia
di denaro e si proponga di quotarti in borsa.
(Per questa operazione, ti consiglio di tornare indietro nel tempo:
verso la fine degli anni '90 dovrebbe andare bene.)

Se sei arrivato a questo punto hai gia' perso il controllo del tuo
business model originale...
ora e' il momento dei gruppi bancari e delle grandi societa'
internazionali di consulenza che, grazie alla loro capacita' di analisi e
ai modelli teorici, sono riusciti ad elevare al cubo il risultato netto
del tuo B.P.
Ora la strada e' in discesa...

Sei ormai al timone di un impero tecnomediatico in clamorosa ascesa.
(chi l'avrebbe detto? solo per aver riempito un foglio di calcolo!!!)
Tutto intorno a te, alacri consulenti si sbattono per rendere attraenti le
azioni della tua azienda in modo che le banche possano
aiutare i risparmiatori ad investire sul business del futuro...
Ce l'hai quasi fatta!!!

Questo e' il momento piu' delicato di tutta l'operazione.
Intorno a te saranno girati molti soldi e molti avranno guadagnato
bene (anche tu non te la passerai male, ma ti rodera' un po' perche',
in fondo, a te, sono rimaste solo le briciole).
Ti puoi consolare acquisendo aziende a prezzi folli in giro per il mondo...

ALERT: di norma, in questa fase cominci a renderti conto che il
Business Model geneticamente modificato non funziona!!!
(don't worry: probabilmente anche quello originario non avrebbe funzionato
:-)

E' arrivato il momento della fase 7.

Con tutti i mezzi che ora hai a disposizione, non ti sara'
difficile acquisire uno scanner e aprire un conto corrente fittizio presso
una filiale bancaria in un paradiso fiscale.

Rilassati bene, concentrati e... libera la fantasia.
riempi tutte le caselline di bilancio con i numeri che preferisci e
cerca di fare in modo che i risultati cosi' ottenuti
siano addirittura migliori del business plan.

In questo modo il valore delle azioni in tuo possesso continuera' a salire.

comincia a sbarazzarti delle azioni in tuo possesso,
un poco alla volta,
in maniera tranquilla ma costante,
(in modo da non farti sgamare!).

ALERT: La situzione e' molto delicata.
Cerca di capire bene il momento di lasciar stare
tutto e ritirati in un paradiso caraibico
(che non abbia accordi di estradizione con l'Italia).

Stai gustando un aperitivo leggero,
godendo i colori di un tramonto tropicale,
cullato dall'infinito turbinar dell'oceano?
COMPLIMENTI: HAI SUPERATO BRILLANTEMENTE IL CORSO.
(ora fammi pervenire la percentuale di mia spettanza!!!)
o
Stai masticando nervosamente una galletta spugnosa
inzuppata nel latte e la linea dell'orizzonte e' costellata
da sbarre verticali?
NON HAI VINTO. RITENTA. SARAI PIU' FORTUNATO!!!
(ricordati che la percentuale me la devi lo stesso)

l'argomento mi ha un po' preso la mano, scusatemi.

buon anno.
cristiano