Cinema sui cellulari: chi è lo stupido?

Sto seguendo il caso per scopi professionali (carta stampata):
tutto il putiferio nasce dalla violazione della window ovvero la
finestra temporale, di solito
qualche mese, di cui godono i gestori delle sale di prima visione prima
che il film venga distribuito anche sugli altri canali.

Comprenderete che si tratta di un aspetto importante per i gestori delle
sale e l'iniziativa di sospendere la programmazione di un titolo che era
secondo nelle classifiche
Cinetel è comprensibile nel senso di scongiurarare per il futuro
situazioni analoghe magari direttamente su DVD.

Del resto il mercato dei DVD è florido e vale un miliardo di euro, quello
del cinema in sala vale la metà e sta avendo una contrazione di pubblico
rispetto al 2004.

Ma la cosa che mi lascia a bocca aperta non è certo il comportamento di
Tre ma quello
della sua controparte cinematografica ovvero il distributore Eagle
Pictures che gli ha concesso i diritti: ma come fai
a fare un contratto del genere senza prevedere la feroce reazione dei
tuoi clienti tradizionali
ovvero i cinema? Mia nipote di cinque anni non avrebbe mai commesso una
simile leggerezza.

I distributori hanno sbagliato di grosso ma visto che il settore dell'audio-video
ha il vizietto di piangersi sempre addosso (vedi il tormentone pirateria)
il cattivo (o lo stupido) è diventato Tre ;-)
sto leggendo gli articoli delle riviste del loro settore e tutti danno addosso a Tre.
Strano Paese l'Italia...in altre zone del mondo (USA) che citiamo solo
quando ci fa comodo
sarebbero volate, più che giustamente, tante teste e non certo di gente
ICT.

Ultimo punto: Mobile cinema Tre volte stupido?
Anche io trovo scomodo vedere un film intero su uno schermo da due pollici.
Ma le cose cambiano se dotati, tra qualche anno, di occhialini lcd come
questo magari venduti in bundle con il telefonino ad una quarantina d'euro

http://www.misterprice.it/Shop /Product.asp?IdSos=RXVLC003

per non parlare della possibilità di interfacciare il cellulare con i
futuri impianti audio-video delle auto di alta gamma.

Sono stato al demo di Ericsson per l'UMTS veloce,
ci hanno scarrozzato lungo le vie intorno all'auditorium di Roma
su un furgoncino Mercedes debitamente attrezzato ed il sistema funziona:
full video in streaming
e 10 Mbit di banda passante sull'altro schermo con i dati del diagnostico.

Naturalmente avevamo una cella UMTS tutta per noi ma il futuro appare fin
troppo evidente...

Un saluto a tutti
Massimiliano Andreozzi