Communities....obiettivi chiari

Ciao Emanuela!!!

Anche io come già ti ha consigliato Mafe de Baggis ritengo che "far
partire sul sito scientifico una mailing list sperimentale ben
studiata..." sia un ottima idea....

Per "ben studiata" intendo progettata tenendo ben presente che qualsiasi
tipo di comunità deve puntare al raggiungimento di un obiettivo ben
preciso nella vita dei suoi aderenti....quindi si richiede un grandissimo
sforzo ai suoi "orchestratori" (nel senso di gestori rispettosi dei
concept "complessità", "armonia" e "crescita organica".

Quindi quando progetterai la mailing list devi porti alcune domande (il
grandissimo genio di Leonardo si chiedeva sempre il perchè di tutte le
cose, non dava mai nulla per scontato....solo in questo modo si può
giungere alla vera percezione e consapevolezza della "bellezza e della
verità").

1) che tipo di comunità stai affrontando!?!?
2) perchè intendi proporre il servizio!?!?!?
3) chi è il destinatario di questo servizio!?!?

Sono sicuro che se riuscirai a rispondere con precisione a queste domande
realizzerai un servizio di successo....questo perchè qualsiasi
partecipante "attore" della comunità si ritiene soddisfatto se esiste un
obiettivo di fondo definito con chiarezza (chiarezza e trasparenza sono
due elementi fondamentali per qualsiasi approccio di tipo "etico").

Il compito che dovrai affrontare non è cosa semplice...soprattutto perchè
in natura tutto muta e si evolve (comunità comprese)....quindi dovrai
porti le domande con una certa frequenza...perchè la comunità cresce e
matura.

"Le comunità di successo sono quelle che tengono il passo con le mutevoli
esigenze di utenti e proprietari" Ami Jo Kim

Sempre in tema di adattamento...adoro la frase di un grande della scienza
Charles Darwin :" Non è l'individuo più forte che riesce a soppravvivere,
e neppure quello più intelligente, bensì quello maggiormente in grado di
adattarsi al mutamento".

Io trovo che questa frase debba essere tenuta in seria considerazione da
qualsiasi "orchestratore" di comunità....ma soprattutto rivela di quanto
sia dinamica, fluida ed effervescente la comunità....questi elementi sono
quelli che impongono una rivisitazione di tutti gli approcci di marketing
tradizionali verso le comunità (approcci di tipo broadcasting, un punto
"intelligente" e statico che emette verso la moltitudine)....che essendo
particolarmente "statici" poco si adattano al mutamento continuo.

Vincerà quindi solo chi sarà così umile da "abbassarsi" allo stesso
livello della Rete e che abbandonerà qualsiasi presunzione, per immergersi
in prima persona nella natura della Rete al fine di comprenderne i
profondi e complessi equilibri....proprio come era solito fare il
grandissimo Maestro Leonardo Da Vinci.

Un saluto a tutta la lista e a Elena.

Ivan Mazzoleni,
i.mazzoleni@ciaoweb.it;mazzoleni_ivan@hotmail.com;
t-mail: 03334815111@tim.it
0333/4815111
ICQ: 50900246