Congressi e Internet, le newsletter

Buongiorno,

da un po' di tempo seguo i vostri dibattiti anche se non ho mai
partecipato.

Sono un collaboratore di Link, un mensile edito dal Gruppo Rimini Fiera e
che si occupa di congressi dal punto di vista economico-finanziario. Per
questo mensile sto preparando un dossier di due pagine su Internet e i
congressi.

L'obiettivo è capire quanto Internet sia uno strumento di marketing utile ai
congressi. Mi pare che uno dei capisaldi del marketing online sia, anche per
i congressi, la newsletter. Mi piacerebbe quindi sapere da qualcuno di voi

a) quali requisiti una newsletter congressuale deve avere e cosa invece
deve evitare?

b) La newsletter è, mi pare, molto diffusa. Anche in ambito congressuale.
Secondo voi, lo è perché serve davvero o soltanto perché è facile ed
economica? Avete qualche esempio?

c) nel caso di un congresso scientifico, è preferibile una newsletter con
approfondimenti per chi è già esperto in materia o qualcosa alla portata
di tutti, per cercare di catturare nuove fasce di pubblico?

Questo è quanto. Spero riusciate a rispondermi - nel qual caso inserirò le
vostre risposte nel dossier - ma vi ringrazio comunque dell'attenzione.

Ciao.

Francesco
010 25 12 312
338 50 32 786