Dati falsi online - manca il brand!

ciao Mlista,

questa mattina bloccato nel traffico di Milano pensavo alla mia fidaty
card (la carta fedeltà di Esselunga).

Pensavo che al momento di sottoscrivere la carta ho accettato
implicitamente che Esselunga tenga traccia di ogni mio acquisto per
costruire settimana per settimana, insieme a moltissimi altri, il mio
profilo di consumatore.

I miei comportamenti di acquisto saranno quindi incrociati con i dati che
io stesso ho lasciato ad Esselunga (nome, cognome, indirizzo e altri dati
socio-demografici) in cambio della promessa - nel mio caso - di quel
lettore cd portatile che desidero tanto.

E fin quì ho detto solo cose ovvie.

Riflettevo però sul fatto che, al momento di compilare la scheda di
adesione con i miei dati personali, io non abbia neanche lontanamente
pensato di barare. Ho lasciato il mio vero nome, il mio vero cognome, il
mio vero indirizzo, etc...

Su internet invece spesso baro. Voglio dire che spesso, al momento di
compilare una form online, dichiaro di chiamarmi Pippo Pippi, di abitare
in via Via al numero zero, di avere 98 anni e di essere un operaio tessile
(massimo rispetto ovviamente agli operai tessili di 98 anni che navigano
in internet :-P). Al di là di ogni considerazione legale, quanti di noi
fanno lo stesso?

E qui viene la vera domanda:

Perchè ad Esselunga lasciamo i nostri veri dati, mentre online bariamo?
(Perchè all'Esselunga abbiamo davanti una commessa in carne ed ossa?
Perchè Esselunga offre premi attrattivi? Perchè la form cartacea di
esselunga è molto simile graficamente ad un documento ufficiale - tipo
moduli delle poste, della banca, dell'assicurazione - e quindi abbiamo
paura a dichiarare il falso?)

IMVHO la risposta è che Esselunga è un BRAND consolidato, di cui ci si
fida, mentre gran parte delle realtà online che ci propongono una form non
lo sono. Tant'è vero che probabilmente lascerei i miei veri dati anche ad
Esselunga Online (brand!) e che ho fatto lo stesso con Nike.com (brand!)
e persino con Mlist.it (brand!).

Scusate la lunghezza, ma mi sembrano aspetti importanti su cui riflettere,
perchè spesso, a fronte di investimenti notevoli in DBMarketing, si
finisce col raccogliere un bel pugno di mosche. Manca il BRAND!


-- Francesco SALA (fsala@imagetime.it)
eBrands - Brodeur ImageTime - via Vela, 1 - 20133 Milano
http://www.imagetime.it -- http://www.imagetimeone.com


---