Dibattito ?

Ciao Elena, ciao Lista.

Solo per permettere a chi lo vuole di riuscire a capire quanto sto per
esporre ho copiato, di seguito al mio, due messaggi, il primo di Martin
Benes, il secondo di Duccio Isidori. La mia è una domanda (retorica) :

cosa vi viene in mente leggendole di seguito ? Non è che la politica, come
dicevo nel mio recente messaggio, si sta accorgendo di
alcuni...chiamiamoli comportamenti, e sta intervenendo ? Finché si tratta
di diritti d'autore, si risolve tutto con un procedimento legale, quando
si va nel penale...Grazie per la considerazione che vorrete rivolgere alla
mia richiesta di pareri in merito. Ammesso che meriti.

Che la Lista sia con Voi.

Riccardo Garavaglia
Partner ADeCOMM srl

Salve a tutti,

vi scrivo con estrema urgenza perché da pochi minuti ho appreso una cosa
di cui prima non avevo mai sentito parlare e forse qui c'è qualcuno che
saprebbe spiegarmi con più precisione di cosa si tratta...

Prima di continuare a leggere visitate

www.peacelink.it/censura

Di seguito un breve riassunto:

""In particolare, se dovessero essere approvate queste modifiche,
l'articolo 16 della legge sulla stampa, che stabilisce le sanzioni per la
stampa
clandestina, diventerebbe il seguente:

"Chiunque intraprende la pubblicazione di un giornale o altro periodico,
ANCHE SE DIFFUSO A MEZZO DI TRASMISSIONI INFORMATICHE O TELEMATICHE,
senza che sia stata eseguita la registrazione prescritta dall' art. 5, è
punito
con la reclusione fino a due anni o con la multa fino a lire
cinquecentomila".""

Leggete con attenzione le info al link che vi ho fornito, ma se realmente
questa legge verrà approvata...questo vuol dire la morte della rete
secondo me, il bello di internet è proprio il fatto che chiunque può
pubblicare quello che vuole e come vuole, (escludo la pedofilia) , senza
che gli si vieti qualcosa...

In questo articolo si sta parlando di divieto di pubblicazione di siti web
on-line, tradotto in poche parole o sbaglio?

Se un ragazzo liceale un giorno volesse pubblicare un giornale del
proprio liceo...sarebbe fuori legge!

E' mai possibile?!

Grazie dell'attenzione! Sarei lieto se qualcuno sapesse darmi maggiori
chiarimenti...

Martin Benes
mbenes@cosmos.it

Salve a tutta la lista,

sono un lettore di Mlist, leggo con molto interesse tutti i vostri pareri
sempre esaustivi e puntuali, per questo ho scritto direttamente a tutta la
lista per porvi un quesito.

Sto avviando un sito www.gossipaq.it in cui vorrei fare un forum non
moderato in cui i partecipanti possono riferire notizie relative a terze
persone; ovviamente, le notizie riferite hanno, il più delle volte,
carattere di "pettegolezzo" e, pertanto, possono risultare sgradite alle
persone a cui sono riferite.

Il mio dubbio, di natura legale, riguarda la possibilità di essere, in
qualità di gestore del sito, chiamato in giudizio proprio da tali persone.
Al riguardo, ti segnalo peraltro che è mia intenzione far precedere
l'accesso al forum dall'esplicita accettazione, da parte dei partecipanti,
della circostanza che gli stessi sono personalmente responsabili in
relazione alle notizie riferite e che nessuna responsabilità potrà essere
addebitata al gestore del sito.

Nonostante le cautele di cui sopra, mi chiedevo se vi fossero comunque dei
rischi legali a mio carico qualora la persona oggetto della notizia non
gradisse la stessa e, pertanto, percorresse le vie legali.

Al limite, ove i rischi di natura legale fossero eccessivi, stavo pensando
di inserire un'ulteriore avvertenza in base alla quale ai partecipanti
viene esplicitamente richiesto di non inserire i nomi delle persone
oggetto della notizia ma, al massimo, le relative iniziali.

Vi sarei grato se voleste farmi avere il vostro parere al riguardo.

Grazie.