Direct marketing e nuovi elenchi: il futuro non passa di qua

Salve lista.

Purtroppo gli attuali Politici in Italia (destre e sinistra) parlano di
Internet e delle comunicazione in genere con competenze (quando ce ne
sono) che hanno decenni di ritardo, emanando leggi o soluzioni pensate
involutivamente solo per "controllare" e non per "evolvere" la
comunicazione, che fanno inorridire o ridere mezzo mondo.

Leggi sull'editoria e internet fatte da imbecilli che fanno trapelare solo
il desiderio di controllo e congelamento delle menti, più che di liberà
degli individui.

Il futuro è la tecnologia, ma quello che sono riusciti a propinare è per
l'ennesima volta il "vecchio", come il Digitale Terrestre e
l'interattività del telecomando (ho i crampi allo stomaco dal ridere e
dalla rabbia)! E ce la propinano come libertà.

Perché Internet e la tecnologia "buona" non viene promossa e sostenuta
almeno alla pari?
Forse perché non si può controllare?
Forse perché le informazioni che vi si possono trovare possono ledere
l'attuale classe dirigenziale politica e manageriale?
Forse perché il potere oggi si basa sul controllo della comunicazioni?

"L'Italia vorrebbe entrare nell'era digitale. Ma qualcuno deve pur dirlo a
Calderoli, Castelli e al loro governo: l'era digitale è quella in cui in
ogni cabina telefonica pubblica ci sono una tastiera, uno schermo, un
elenco telefonico elettronico e un accesso a internet, come avviene in
Svizzera." Beppe Grillo 2004 (articolo in internazionale.it)

Gia che ci sono, vi segnalo qualche link dove ho trovato conforto ai miei
pensieri e dove ho trovato notizie e informazioni MAI comparse in Italia.

  • http://www.internazionale.it
  • http://www.supergiornale.it/
  • http://www.2americhe.com/
  • http://www.triburibelli.org
  • http://www.indymedia.org/it/
  • http://www.atlantide.tv/
  • Andrea