Domanda su servizi di web mail

ciao a tutti,

ecco la domanda:

secondo voi, i servizi di e-mail gratuiti basati su web quali hotmail,
yahoo maiol, libero, mail, etc., fanno uno scanning dei messaggi
ricevuti/inviati dagli utenti per cercare di ca(r)pire interessi,
caratteristiche personali, etc. degli utenti, allo scopo di fare un
miglior matching con advertising (sia banner che mail), proposte
commerciali, etc.?

chiaramente mi riferisco ad uno scanning automatico basato sul contenuto
del messaggio (può essere molto semplice, esempio l'attribuzione ad un
gruppo basandosi sulla presenza di determinate parole, oppure molto
sofisticato utilizzando algoritmi quali quelli utilizzati da software di
informetion retrieval tipo Autonomy).

in pratica mi chiedo se questi provider utilizzino una sorta di "Echelon
proprietario"...

devo dire che non ho una reale opinione in merito non avendo mai trovato
niente su questo argomento; credo però che una cosa del genere non accada
perchè, al di là delle implicazioni tecniche che immagino non banali,
dovrebbe essere dichiarata nei contratti di fornitura del servizio, ma non
ho mai trovato niente nei vari disclaimer (come tutti voi, sono abbonato
praticamente a tutti i servizi di posta free web-based).

chiaramente questo quesito può essere esteso a cosa fanno gli ISP con i
log delle navigazioni di ciascuno di noi...

ciao a tutti
andrea