Dove abbiamo sbagliato? in questo caso è evidente...

Salve a tutti,

di solito non vado mai a vedere i link che chi interviene lascia in fondo
alla mail, temo sempre che sia una forma di pubblicità... ma qualche volta
mi scappa il click, soprattutto se l'intervento mi stuzzica in qualche
modo.

Mi riferisco a Luca, che parlando di siti "professionali" e criticando
anche mostri sacri, scrive tra l'altro - copio a pezzi, perdonatemi:

Quanti siti "professionali", vediamo tutti i giorni? Secondo me pochi. E
quelli professionali o belli, comunicano o funzionano?
Insomma internet non è il paesello da 25.000 abitanti, in cui uno mette
un'insegna luminosa e attira l'attenzione di tutti. Non si può pensare
di mettere on line quattro pagine e ritrovarsi 1.000 clienti nuovi.
Sono finiti quei tempi, se mai sono esistiti. Purtroppo :-((
So che sto per scatenare il putiferio con quello che ho scritto in
questa mail, e che sarò sommerso da critiche, ma è ciò che penso. E sono
estremamente convinto che il "bello e funzionante" sito non basti.
Per esempio il "mio" sito può anche essere bello, per coloro che lo
vedono con ADSL, ma gli accessi non ci sono. Hai voglia a dire a tutti
quelli che conosci che hai un bel sito, ma questo non basta.
Non può bastare!
Adesso che ci penso, ci potremmo aiutare, criticandoci i nostri lavori a
vicenda, che ne dite? E' un modo di crescere, no?
p.s. se a qlc venisse la malaugurata idea di andare a vedere il sito,
non mi dica che non ci si capisce niente, perchè lo so. E' solo una
prova.
:-))

ecco io ho avuto la malaugurata idea... e sono andato a vedere qua:

GoOnLine: www.gruppo-s.it

e mi è venuto un tuffo al cuore! Questo sito è identico a un sito
realizzato da noi, è uguale nei toni, nella head e nel copy che "chiama"
le sezioni, nell'atmosfera che viene evocata: anche se il prodotto è
diverso (per fortuna, direi...) il resto non lascia dubbi. L'idea è
copiata pari pari e spiaccicata sulla Home Page del sito.

Provare per credere: Home Page di www.allegri.it. Perdonate il movie
iniziale, che il cliente non ha voluto rendere skippabile... mettete
accanto le due HP e il gioco è fatto!

Da che mondo e mondo tutti copiano, il marketing tagliandolo con l'accetta
spesso altro non è che una copia continua, e ricordo bene come anche al
mio bel mega Master post laurea, fior di AD confessavano che "ormai non si
inventa più niente, si tratta di copiare in modo intelligente, di
applicare al proprio settore quello che altri hanno realizzato in business
diversi".

Ma così è veramente allucinante! Rileggendo l'intervento dopo aver visto
lo scempio, vedo un film assurdo: predicare bene e razzolare male, mai
proverbio fu più azzeccato.

E lascio alla lista l'ardua sentenza...il mio aiuto l'ho dato, la mia
critica io l'ho fatta, spero di essere cresciuto. ;-)

Au revoir.

Paolo Malvaldi