e-mail marketing 1 - web marketing 0

Ciao amici,

avete notato il putiferio che ha scatenato il garante per la privacy che
qualche giorno fa, in una conferenza stampa, ha dettato acluni limiti allo
spamming?

Teoricamente, non potremo più inviare e-mail con la dicitura "il suo
indirizzo è stato raccolto da una lista pubblica" poichè necessita avere
il consenso per non incorrere nella violazione della privacy, però a
quanto mi risulta potremo continuare ad inviare fax a numeri presi dalle
pagine gialle o blu. Diventa anche più difficile cedere archivi di
indirizzi e-mail; sarà necessario accertare che l'autorizzazione a norma
675/96 sia larga.

Ma non è questo che vorrei porre alla vs. attenzione.

Nei molti gli articoli che in questi giorni sto leggendo, sulla posta
elettronica e sullo spamming, interviste ad Assopromozione,
Assocomunicazione e Assorel, emerge una cosa sola: la posta elettronica è
la migliore arma a disposizione dell'e-marketing.

Un articolo del Wall Street Journal Europe, citato su "Italia Oggi" di
oggi, riporta che il tasso di risposta di una pubblicità arrivata a mezzo
posta elettronica, si aggira intorno al 20-30%, contro l'1-2% calcolato
per i banner. Del resto anche la nostra moderatrice Elena, più di un anno
fa , ci sensibilizzava sul Below the Web.

A conferma di questo particolare interesse per la posta elettronica, da
un'altra indagine della Forrester, emerge che l'e-mail rappresenta per il
66% degli utenti di personal computer la principale motivazione di
connessione ad internet.

Tutto questo interesse ovviamente si sta tramutando in un deciso aumento
dei messaggi, e quindi del fenomeno spamming, con tutto quello che ne
consegue.

Ma noi nella lista è già da tempo che discutiamo di argomenti legati alla
posta elettronica, e ricordo che tempo fa qualcuno temeva l'evolversi
dello spamming perchè scoraggiava le persone a lasciare il proprio
indirizzo di posta a questa o a quella mailing-list.

Invece, da allora ad oggi lo spam è si espolso, ma contemporaneamente
anche le armi per evitarlo (filtri, sortware, etc), a netto vantaggio
della posta elettronica e sue evoluzioni che da come si sta vedendo sarà
forse, l'arma portante dell'internet marketing.

Cosa ne pensate, sarà vero?

Attendo pazientemente ... :-)

THALAMOS
Sabino Sabini - Marketing Manager