Ebay...che delusione

Buongiorno a tutta la lista.

Vi scrivo riguardo a quanto mi è capitato recentemente utilizzando la piattaforma di ebay come venditore. Circa due mesi ho cominciato a vendere alcuni oggetti che avevo in casa (penne, swarowski....), per testare il mezzo, capirne le dinamiche e acquisire un pò di feedback e quindi credibilità nella comunità, nella prospettiva di rivendere merce acquistata con offerte particolari in un prossimo futuro. E' andato tutto benissimo fino a che ho venduto oggetti usati. Ho acquisito 14 feedback 100% positivi, dimostrandomi sempre estremamente precisa e puntuale nel rispondere alle domande dei potenziali acquirenti e nella fase di spedizione della merce. A questo punto decido di fare un tentativo di vendita di prodotti moda griffati. Nella fattispecie compro alcune cose nello spaccio di Legnano di Dolce&Gabbana e le metto in vendita su ebay.

Immediatamente un paio di articoli, due borsette, mi vengono tolte e mi arriva una notifica per violazione della regola di abuso dei marchi, in sintesi:
"eBay tutela i diritti d'autore e vieta tutti i possibili casi di violazione di questi diritti. Questo divieto include l'uso non permesso di nomi, loghi, marchi registrati e diritti d'autore e la vendita di copie e di oggetti contraffatti, che recano il nome o il logo di una società che non lo ha prodotto né firmato. Questi oggetti infrangono sia le leggi vigenti sia le regole eBay e pertanto sono vietati sul sito."

Rispondo dicendo che i prodotti messi in vendita sono assolutamente originali e li rimetto in vendita. Questo metti e togli continua per 3 o 4 volte fino a che, sei giorni fa, nell'accedere al mio account trovo la sorpresa che è stato sospeso a causa del solito motivo della contraffazione.

Mi viene segnalato che dopo una settimana posso inviare fotocopia dei miei documenti e quindi, se valuteranno che posso essere riammessa nella comunità, mi grazieranno. Chiaramente non è possibile parlare e cercare di spiegarsi con nessuno telefonicamente. Via mail ricevo risposte assolutamente generiche e nessuno mi ha spiegato come fare a dimostrare la mia onestà e l'originalità della merce messa in vendita e tantomeno mi è stato detto esplicitamente che di fatto non è possibile vendere moda griffata sulla piattaforma senza rischiare di essere estromessi.

Ora io mi occupo di commercio elettronico da anni e non sono una sprovveduta al riguardo. Mi rendo perfettamente conto che ebay si deve tutelare dalle vendite contraffatte che rappresentano probabilmente la maggioranza nel campo della moda e per questo avrà delle forti pressioni, ma allo stesso modo devono trovare un sistema per tutelare i venditori onesti. E' estremamente frustrante trovarsi nella situazione di essere trattato come un contraffattore e sapersi nel giusto, senza potersi difendere in alcun modo.

Qualcuno di voi si è trovato in una situazione simile? Sapete se esistono dei modi per non incappare di nuovo in questo problema per il futuro? Anche se ora mi riattiveranno l'account non ho più il coraggio di rimettere in vendita gli articoli di Dolce e Gabbana. L'effetto deterrente è stato raggiunto da ebay, peccato però sull'account sbagliato!

Cordiali saluti
Stefania