Effetto Capitalia

Lavoro per una delle società del gruppo Capitalia.

A prescindere da tutto quanto è stato detto, non detto e sottointeso su
banche e co., e su questo istituto in particolare, vorrei parlarvi delle
reazioni allo spot. Molte, numerose, spesso di gradimento.

Salone Nautico di Genova: al nostro stand, sul plasma, era continuamente
proiettato lo spot senza audio. La gente si fermava, lo riconosceva, lo
gradiva. Tanti lo hanno persino definito "lo spot più bello che diano in
TV". I bambini, tirando la sottana di mamma', volevano a tutti i costi
sentirne la colonna sonora. E non solo i più piccini...

Non sono mancati certo coloro che si sono incazzati pensando, credo, alle
diverse "faccende"...

Che dire, Capitalia ha raggiunto l'obiettivo numero uno: farsi conoscere
come Banca e non solo come Holding, far parlare di sé, far conoscere il
brand (la "C" ormai presente in tutte i marchi delle banche e società del
gruppo), raggiungere la massa. La massa, che a differenza di molti fra
noi, ama questi scenari post-nucleari, simil-epico-hippy, dai contenuti
forse discutibili.

Nonostante fosse comunicazione poco ortodossa, roba già vista and so on,
quelle venti/trenta comparse stanno sortendo il loro effetto.

Il resto lo vedremo poi, numeri alla mano.

Saluti

Francesca

P.S.: c'era pure della comunicazione su Mascalzone Latino, in misura
minore... immaginate da soli i commenti sulle scelta del nome. Da qui
forse la mancata decisione di una linea di comunicazione integrata. ;)