Facebook, che noia che barba

Sembra che in Italia sia improvvisamente “esploso” Facebook, uno dei tanti sistemi di social network.
L’Italia sarebbe addirittura entrata nella top ten dei paesi dove è più utilizzato. Sono iscritto, per curiosità più che altro, da un paio d’anni, forse tre, ma non sono mai riuscito ad appassionarmi. Intanto tutti questi “amici” che ti contattano per i motivi più strani, e francamente molte volte non si capisce perché. Amici poi, ma chi li ha mai visti? Ora mi pare che di recente sia stato inserito una specie di twitter dentro facebook, e così il casino di una interfaccia che già mi pare abbastanza confusionaria è aumentato ancora di più.

Forse è colpa mia, che non ho mai voluto approfondire e non lo so usare decentemente. Finora ho sempre pensato infatti che la cosa più notevole di Facebook è che sia stato inventato da uno studente diciannovenne, Mark Zuckerberg, che è diventato miliardario.