Fallimenti nella new economy

Salve a tutta la lista,

Mi chiamo Sandro Medico e scrivo per la prima volta anche se è da un paio
di mesi che seguo la lista, in verità non con molta attenzione perchè in
casa non ho Internet e in ufficio ho poco tempo.

Volevo sottoporre all'attenzione di tutti un caso che ho letto oggi sul
sole 24-ore e che ritengo molto interessante come spunto per un dibattito
secondo me che è attuale nel contesto della crisi della new economy, un
piccolo ritaglio di giornale riporta la seguente notizia:

New economy in crisi, A Bari chiude Bid.it
La fine della Bid.it! rappresenta una storia emblematica della difficoltà
di fare impresa al Sud. E' il commento di Antonio Manno alla notizia del
fallimento della sua Azienda.
Nata nel 95, aveva costituito il primo Internet Provider del distretto
telefonico 0883 e nel 1999 aveva creato il primo sito per l'e-commerce
basato sul sistema del prezzo dinamico chiudendo il 2000 con un fatturato
di poco superiore al milione di euro, e con la prospettiva di elevare il
numero di dipendenti da 70 a 100 entro la fine del 2001.

Ho riportato le parole dll'articolo per far capire di cosa si tratta per
avere un'idea più chiara dell'argomento.

Comunque i miei interrogativi sono i seguenti:

Un'azienda che sembra avere un brillante successo con una solida
esperienza come può chiudere i battenti nel giro quasi di un anno? Quali
sono i possibili motivi di questo fallimento repentino che mi ha lasciato
un pò perplesso su questa vicenda?

Credo che capire i fallimenti di aziende del genere sia un punto di
partenza per capire come gestire in maniera efficace le imprese della
nuova economia.

Grazie a tutti per gli eventuali commenti.