FUTURSHOW 2001: chi c'è-non ci sarà

Ciao a tutti gli amici della lista, che seguo - con grande interesse - da
molto tempo.

Ebbene sì, anche quest'anno, armato di grandi aspettative e delle migliori
speranze ho compiuto il pellegrinaggio (in fondo dobbiamo essere tutti più
buoni con la net-economy, nonostante le delusioni) alla giornata di
apertura di Futurshow.

Dalle fanfare mediatiche che avevano preceduto l'apertura mi aspettavo
grandi cose: nuovi temi, novità, personaggi ....tutti lì, pronti a
stupirmi come un bambino.

Ed in effetti come un bambino sono rimasto. Novità poco o nulla,
intrattenimento garantito (dalla "sala giochi" con vecchi flipperoni
sonanti, alle PS2....quelle che non arriveranno mai)....e soprattutto poco
o niente che mi parlasse di quel futuro "3001" (beh, mi accontenterei
anche di qualche anno avanti....) che gli organizzatori ci avevano a più
riprese promesso.

Altro che "Net"! Le reti che troneggiavano erano quelle delle porte delle
partite di calcio che si giocavano nello stand di un noto quotidiano. Però
mi sono sentito un vero "bambino"....già, alla festa di paese.

Gli organizzatori vivono chiusi in un bunker, o pensano che i potenziali
interessati siano dei "net-baluba" ? Lascio a quelli di voi che andranno a
vedere questa kermesse ogni giudizio in merito, salvo dichiarare la mia
certezza che slogan degli albori di Futurshow tornerà quanto mai utile!
Già, "Chi c'è, non ci sarà".

Un saluto a tutta la lista!

B. Pertici