Giornali on line: come renderli profittevoli

io vorrei porre una questione probabilmente gia' trattata, ma che mi
lascia molti dubbi. come rendere profittevole un giornale on line.

mi torna in mente questo problema, a me caro (ci ho fatto la tesi di
laurea e tutti i miei studi volevano andare a parare li...), dopo gli
ultimi sviluppi di kataweb-repubblica (dipendenti accompagnati alla porta)
e ora smobilitation anche in gazzetta.it

Ho sempre pensato e continuo a pensare che il problema grosso di internet,
e dell'informazione sul net in particolare, e' che e' comune l'idea che si
possa trovare gratis un qualcosa che da altre parti (in edicola) devi
pagare per avere. E qui e' il nodo centrale della questione. Pensavo (anzi
penso) che se io riesco a dare informazioni che gli utenti non riescono ad
ottenere in altro modo, e che sono ritenute degne di essere pagate
(riconoscimento del valore economico "informazione"), si potesse risolvere
il problema. con tutti i lati positivi annessi e connessi (i costi,
l'assenza di filtro, bidirezionalita' reale, approfondimenti etc). Penso
al caso del sole24ore e delle notizie economiche. Ma i casi sono tanti,
uno per tutti il caso di thisistrue.com etc etc

Come rendere quindi il bene informazione su internet tanto importante da
fargli fare il famoso salto del 10x, e cioe' che "un prodotto nuovo, per
battere una tecnologia ormai diffusa a livello di massa, deve far scattare
la legge del 10X, una regola assai empirica secondo la quale una
tecnologia riesce a rimpiazzarne un'altra solo offrendo vantaggi 10 volta
superiori" (pedemonte)

o forse semplicemente stiamo parlando di due tecnologie (carta e bit)
troppo diverse per essere considerate tecnologie successive?

ciao e grazie