Gli spot odiosi

Lo ammetto, rimpiango i tempi di Carosello. Sarà perché sono ricordi legati alla mia infanzia, ma mi pare che in quell'epoca la pubblicità cretina fosse in percentuale molto minore a quella di adesso.

Oggi capita rarissimamente di dire "che bello spot", quasi tutta la pubblicità si basa in gran parte sul bombardamento dei cervelli come in discoteca, dove i bassi "unz! unz! unz!" ti intronano poco a poco, ma inesorabilmente. Nessuna idea brillante, nessuna invenzione, i pubblicitari prendono uno slogan cretino e con quello alluvionano i media 24 ore su 24. Fine. Una pubblicità muscolare che ti prende e ti scuote per il collo finché il "messaggio" non ti è entrato a forza nel cranio.

Per gli spot più fastidiosi la caposcuola è, da sempre, Tim, coi martellamenti selvaggi a base di fighette-De Sica. Decisamente insopportabili sono gli spot dell'acqua Rocchetta col nefasto duo Del Piero-Madre Superiora. Altrettanto irritante lo spot isterico dell'acqua "Rio Blu mi piaci tu", che fa veramente venire i nervi come pochi.

Certo se continuano a mandarli in onda, significa che questi spot idioti funzionano. E questo sinceramente preoccupa.

A voi quale spot fa venire maggiormente il nervoso?