Gli utenti + evoluti (e le banche meno..)

Cari, anzi, carissimi mlister,

sono ancora io, la kritikona virtuale, pronta per una nuova avventura
nelle contraddizioni della rete.

Questa volta vi raccontero' di un casuale incontro con il banner di una
banca.

Stavo leggendo un articolo su una nota ezine italiana quando mi imbatto
in un banner con la domanda: "cosa pensi della tua banca?" e poi tre
risposte a scelta:

"La trovi:

  • complicata
  • impreparata
  • lenta nelle risposte"
  • Ero appena rientrata da una lunga coda in banca, di conseguenza non mi
    sarebbero comunque venuti pensieri molto positivi....ma certo trovare solo
    risposte negative mi ha stupito. Ho pensato che qualcuno avesse aperto un
    sito di clienti (di banche) insoddisfatti e frustrati......Mah! Proseguo
    nella lettura dell'articolo e, nella pagina successiva, trovo un altro
    banner (graficamente simile a quello precedente). Non ricordo esattamente
    il testo, ma invitava a "parlare" con la banca, anzi, con la Banca Viva.
    Finalmente una banca che ti ascolta, anzi, ti invita a "chattare" per
    raccontare le tue esigenze...e le tue aspettative.

    Non ho potuto resistere, era l'occasione giusta per dire quello che
    pensavo....e cosi' clicco sul banner e mi ritrovo una finestra di una chat
    nella quale mi viene chiesto di inserire un nickname. Scelgo "Customer1"
    e clicco su "invia". Sono davvero ansiosa di interpretare il ruolo del
    customer insoddisfatto.....(mi si addice particolarmente!).

    Niente da fare. Dopo che ho scelto il nickname e l'ho inviato e dopo
    un'attesa di qualche minuto....mi appare sullo schermo la pagina della
    chat nella quale risalta la frase al centro: NESSUN OPERATORE DISPONIBILE.

    Ma come, prima mi inviti non una, ma due volte, e poi non metti neanche un
    operatore? Lo so che sono le 13.30, ma questa e' la rete, cara mia, non
    puoi venderti come l'unica banca che ha compreso il significato della rete
    e poi mandare tutti in pausa pranzo contemporaneamente........lasciando
    SCOPERTO un servizio per il quale stai PAGANDO una campagna di advertising
    on line!

    Voglio vederci chiaro, e cosi' digito http://www.labancasifaviva.it (era
    scritto al fondo della finestra della chat) e leggo le "intenzioni" della
    Banca e trovo frasi che non fanno che aumentare la mia perplessita', per
    esempio (non posso fare un copia& incolla dal sito perche' il testo...e'
    tutto in una immagine!):

    "(.....) Le caratteristiche piu' note e conosciute di Internet sono la sua
    disponibilita' costante, la sua universalita'.......(...)"
    e ancora

    "(.....) Gli utenti piu' evoluti hanno capito con la propria esperienza
    quanto Internet sia in grado di facilitare la comunicazione con le chat,
    le email, l'instant messaging e i newsgroup (......)".

    Conclusioni:

    1. Gli utenti si sono evoluti e hanno capito, le banche meno.

    2. Tra le caratteristiche piu' note della rete vi e' sicuramente la sua
    disponibilita', ma se una banca si lancia (banner) come l'unica che ha
    compreso le caratteristiche della rete e mette a disposizione degli utenti
    una CHAT che lavora con gli stessi orari dello SPORTELLO (presente sul
    territorio), forse ha ancora molto da imparare dagli utenti che, per sua
    stessa ammissione, sono piu' evoluti.

    E-sterefatta,
    Simonetta

    Simonetta Zandiri
    www.strategiedigitali.it