Grado evolutivo utenti internet

Prendo spunto dalle ultime notizie dei vari topic sui navigatori internet
in generale per parlare di un nostro studio sociologico (qualitativo) sul
grado evolutivo degli utenti internet!

Oramai si parla sempre piu' di dati: siamo in 10 milioni, 12, 14 a
settimana a mese a giorno ecc. ecc......

Sono dei dati che sinceramente non mi danno nessun valore aggiunto cosi'
come non danno nessun valore aggiunto a chi ha
bisogno di dati sui navigatori.

Ebbene forse è il caso di iniziare a clusterizzare un po' i target
individuando (ed è stato fatto in modo piuttosto facile) la loro entrata
in rete per la prima volta (la loro prima connessione, il loro primo
abbonamento)

es:
1990: x persone
1991: altre y persone.
ecc....

Una volta presi qst dati è importante capire come si sono evolute qst
persone.

Nel 1990 (o giu' di li') abbiamo avuti i pionieri e qst, presumo il 99,9
%, si sono comportati allo stesso modo nel corso del decennio.
Non è successa la stessa cosa per chi è entrato per la prima volta in
internet nel dicembre del 1999 (il primo grosso boom).

Queste 2-3 milioni di persone come si sono comportate? e dove stanno oggi?
Che percorso evolutivo hanno fatto? E si troveranno allo stesso livello
dei pionieri tra 7 anni?

Abbiamo messo giu' una serie di servizi su una scala di difficoltà (dal
piu' facile al piu' difficile) e ci abbiamo collocati i nostri gruppi di
utenti.

Notate che le persone prima di uscire dal primo sito visitato (Tin o
Yahoo) fanno passare parecchi mesi e quindi la navigabilità, la scoperta
della rete, è un traguardo per il neo-navigatore collocato tra il terzo e
il sesto mese!!!!!

Il semplice click?? Anche qst ha un suo grado di difficoltà. Ho visto una
marea di persone inesperte che si collegano ad internet. In automatico
esce la home page dell'ISP, leggono la pagina e poi chiudono la
connessione!!!! SENZA NEANCHE UN CLICK. E' ovvio che stiamo parlando di
persone che hanno scoperto Internet nel 2001 e non hanno mai avuto un pc
in vita loro!!! Ricordatevi pero' che la maggioranza degli italiani deve
ancora arrivare su Internet e i traguardi evolutivi si allungano sempre di
piu'!!

Abbiamo poi fatto una proiezione nel futuro (e come tutte le proiezioni
vengono aggiornate molto spesso).

I dati che ne abbiamo ricavato (ovviamente assolutamente non
divulgabili!!! Se non a costo esagerato!!) sono estremamente interessanti:

Non è importante che il 25% degli italiani abbia navigato su internet!! E'
importante capire, per ogni gruppo-cluster, il proprio comportamento. E
quindi se offrite un servizio 'complicato' (e per servizio complicato
intendo un download, una interattività, una chat, un forum, un acquisto
-che è il massimo nella nostra scala evolutiva) allora forse i vostri
calcoli non vanno fatti sui 12 milioni ma su quelli che sono arrivati ad
usufruire del vostro servizio.

Questo in generale!!! per il dettaglio, rivolgetevi ai migliori istituti
di ricerca che sono alle prese con qst studi. Speriamo che qst volta sia
tutto a pagamento!!!

David Jamous