Guerrilla marketing A-STYLE

Mettiamo i puntini sulle I anzi sulla A

Come A-style, sentendomi direttamente tirato in causa, vorrei rispondere
all' "inCKazzato" della guerrilla marketing.

Mettere sullo stesso piano la mia :A (A-style si chiama), CK e Nike mi fa
veramente sorridere.

Forse sei tu che dovresti informarti un po', almeno su quello che mi
riguarda:

La :A intesa come marchio, caso piuttosto raro, è nata molto tempo prima
che venisse legata ad alcun prodotto.

La diffusione tramite adesivi risale a parecchi anni fa ed il marchio ha
iniziato a farsi conoscere girando appiccicato ad auto, furgoni, semafori
ecc. senza alcun fine economico.

Fino a qualche mese fa ignoravo cosa fosse la guerrilla marketing e, a
dire il vero, non avevo neanche intenzione di fare un prodotto con quella
semplice ma potente ":A".

Niente strategie, niente pianificazioni di marketing, niente budget (e
forse gia' questo ti fa intuire una piccola differenza con Nike e CK) ma
TANTE IDEE.

Non dico certo di essere stato il primo ad appiccicare adesivi sui
semafori ma forse sono tra i pochi ad aver messo sotto gli occhi di molti
un marchio rappresentante sesso nudo e crudo senza offendere ed
infastidire nessuno.

Questo consideralo il MIO "movimento artistico" e la MIA "street art".
La forza di A-style penso stia nel marchio stesso, nel movimento e nella
libertà che comunica.

Chi, informato, sa queste cose, si fida di A-style e ci si identifica.
Sono soddisfatto di come ho proposto la mia :A e di come sia stata
accettata; il passo successivo, la realizzazione di abbigliamento A-style,
è stata un'evoluzione naturale della diffusione del marchio. Non venirmi a
parlare di sfruttamento della street art o che altro. A-style non sfrutta
nessuno perchè e nata in strada, più precisamente a Milano, più
precisamente sul semaforo sotto casa mia e ancora più precisamente dalla
mia mano.

Che poi CK, Nike, RIN abbiano cavalcato l'onda della guerrilla marketing
(si chiamano cosi', vero, quattro adesivi appiccicati sui pali) beh,
questo mi fa solo piacere, visto che la :A si gira i pali d'Europa da 4
anni, ma mi da un chiaro segnale: quando arrivano i grossi marchi vuol
dire che l'idea è già vecchia.

Le grandi aziende, spesso e fortunatamente, hanno grandi risorse ma non
hanno idee (basta vedere le pubblicità che girano). Non avendo i mezzi di
CK, mi inserisco nei buchi lasciti vuoti (e sono tanti se si sa vederli)
dalla costosa macrocomunicazione e le idee, ti assicuro, non mi mancano.

Quindi giudica pure come vuoi ma ti prego, non mettermi sul piano di CK o
Nike: sminuiresti questi giganteschi brand.
Con simpatia

Marco Bruns
A-style forever