I finti portali locali

Eccoli, sono arrivati....

In Italia mancavano solo loro:
I finti portali locali.
E sono pure firmati da prestigiosi gruppi editoriali

La scusa è buona

"l'unica società ad essere presente con un network di portali locali, uno
per ogni capoluogo di provincia italiana,
contraddistinti da un indirizzo Internet composto
dal prefisso comune ..."

Un po' di notizie attinte da agenzie nazionali (sempre le
stesse che ormai girano identiche su tutti i portali che
se lo possono permettere), qualche canale tematico spacciato
per locale ma in effetti a carattere nazionale,
qualche directory con qualche link verso
siti inesistenti o se ti va bene verso un po' di articoli di qualche altro
portale regionale ed il gioco è fatto !!!

Ed i Giornalisti ? i Referenti editoriali ?
Almeno una foto della città che
vorresti virtualmente visitare...
Nemmeno l'ombra.

Perchè ?
"La mission di .... sarà sempre una:
creare un network di portali locali realizzato
dagli utenti (ovvero dai membri della comunità)
per gli utenti stessi."

Ed allora proviamo il servizio ...
Clicco sulla voce ristoranti ed alberghi e...capperi....
in tutta la mia provincia trovo solo due ristoranti ed un solo albergo.
E gli altri ? adesso volete troppo....
saranno gli utenti che li dovranno inserire

E voi questa la chiamate libertà d'espressione, un nuovo modo
di fare informazione...ma finiamola ...

E scommetto che qualche cervellone del marketing sarà
stato pure pagato per ideare queste vergogne....

Ridateci i giornalisti.....

Saluti a tutta la lista

Lino Sorrentini
direttore responsabile
Agenda on line campania
http://www.agendaonline.it