I segreti servono davvero?

Ciao lista,

Ho seguito con interesse la vostra discussione sul Guerriglia marketing e
vorrei porvi una domanda: ma siete veramente convinti che le operazioni di
marketing funzionino solo perché agiscono su destinatari inconsapevoli? Il
sol pensiero mi fa accapponare la pelle, perché mi fa pensare che molti
miei "colleghi" facciano marketing nella convinzione di abbindolare le
persone e che forse sia questo il motivo per il quale esso sia una pratica
vista con sospetto nel nostro paese.

Credevo che l'era del terrore nei confronti del marketing quale arma di
persuasione occulta fossero finiti da decenni, anche perché fior fior di
studi hanno rivelato che la temutissima pubblicità occulta (portata ad
esempio da molti fautori dell'anti-maketing) ha lo stesso grado di
persuasione di quella normale.

Ragazzi, il nostro lavoro è solo quello di comunicare al meglio ciò che
vuol dire il nostro cliente, non siamo degli abbindolatori, né dei
venditori di aria fritta!

Ricordate che chi riesce a vendere aria fritta non è un bravo marketer, sa
solo mentire bene.

Chi fa marketing in maniera seria utilizza la verità quale leva per il
successo di una campagna o di un prodotto e suda sette camicie per
riuscirci, perché soddisfa le esigenze del cliente solo dopo averne
studiato la concorrenza, il mercato, i punti di forza, i punti di
debolezza e gli obiettivi che il cliente stesso vuole ottenere. È un
lavoro complesso, perché richiede buone capacità analitiche oltre che una
adeguata dose di creatività.

E poi basta ritenere i destinatari delle nostre comunicazioni dei poveri
imbecilli all'oscuro di tutto: ho preso una laurea e mezzo in relazioni
pubbliche e comunicazione e la pubblicità riesce ugualmente a convincermi,
se spinge le leve giuste.

Non sarà tenendo segrete le metodologie di marketing che faremo bene il
nostro lavoro, per quello ci vuole ben altro.

Ciao,

Mirna Pacchetti
Product & Marketing Manager
Xpedite Systems S.r.l.
SOLUZIONI PER INCREMENTARE IL VOSTRO BUSINESS
www.xpedite.it
M.pacchetti@xpedite.it
Mirna.pacchetti@libero.it