Il futuro della pubblicita'

Ciao Elena, ciao Lista.

Una risposta di Roberto Venturini fa emergere nel mio unico neurone
rimasto un pensiero laterale sul consueto convegno UPA, che presentava
quest'anno la (credo ottava) ricerca su "Il Futuro della Pubblicità" e
così si intitolava.

Forse qualcuno della Lista ha partecipato alla
presentazione dei dati, forse, invece, nessuno. Così ho pensato di darvi
un piccolo motivo di speranza e di orgoglio, a Elena prima di tutti e ai
web marketer di conserva.

La ricerca "predittiva" fatta da Astra,
presieduta da Enrico Finzi, presenta i probabili scenari (dal 1982 sempre
centrati) che riguardano gli investimenti pubblicitari sui vari media.

La
percentuale media di sviluppo non recede più tra il 2004 e il 2006, cresce
un poco. Cresce del 2,4 nel corrente anno, del 3 nel prossimo e del 3,9
nel 2006.

Al netto dell'inflazione rispettivamente dello 0,1, dell' 1 e
dell' 1,8. Ma la buona notizia è che gli investimenti su quello che per
ora viene ancora considerato un media ma che tra pochi anni apparirà a
tutti come un nuovo ambiente comunicativo, cioè su Internet, crescerà
dell' 11, del 17,6 e del 16,8 in questi tre anni.

Tanti complimenti a tutti.

Che la Lista sia con Voi.
Riccardo Garavaglia.