Il marketing del mobile classico di alta gamma

Un saluto a tutta la lista.
Seguo normalmente tutte le discussioni ma intervengo raramente. Questa è una di quelle volte.
Da qualche settimana mi sto confrontando con un nuovo tema professionale, legato al marketing ed alla promozione di un settore di nicchia: le "boiserie" e l'arredamento classico in genere, di alta gamma. In un'ottica di contatto diretto del cliente da parte dell'azienda, sono stati individuati una serie di pubblici sensibili: architetti, studi professionali di un certo livello (notai, avvocati), ecc. Così come sono consigliabili delle possibili azioni di co-marketing con settori contigui in termini di lusso (circuiti del golf, della vela, aziende che producono e commercializzazno beni e servizi di alta gamma).
Non avendo mai approcciato questo tipo di pubblici, mi sorgono alcune domande, che ai più, potranno sembrare ingenue ma che per me rappresentano il nocciolo della questione: con quali modalità approcciare nel modo più proficuo tali soggetti? Intraprendere la strada del contatto one-to-one, con un'azione di email markerting, o ipotizzare un evento nel sito di produzione del'azienda che permetta di toccare con mano la qualità costruttiva? Quali contenuti dovrebbe avere una proposta di co-marketing affinché possa essere ritenuta appetibile dall'azienda che si decide di approcciare? Come il web e la rete in genere posso supportare questo particolare ambito?
Omaggi a tutta la lista.
Fabrizio Olati