Il progetto Italia.it è stato bloccato!

Ok: non c'è notizia, non c'è scoop, tutto prevedibile, nessun commento può aggiungere nulla di nuovo. Limitiamoci a registrare questo ennesimo fallimento della cosa pubblica.

Certo che una debacle del genere dal Paese che si vanta di avere il 50 percento delle opere d'arte del mondo, uno tra i più visitati al mondo, ecc. è davvero triste! Forse l'abbondanza non aiuta a concentrarsi e fare bene. Si rischia di disperdersi in mille rivoli.

Bisogna lanciare una nuova forma del marketing: il marketing del piccolo, dell'auto-limitato. Promuoviamo solo il Colosseo, il Duomo a Milano e Venezia. Almeno così non siamo costretti a fare progetti megalomani e sconclusionati.

Francesco De feudis