Il senso delle cose

Cari amici,

in questi giorni due grandi temi della lista sono stati "L'Internet e la
vita" e "E-commerce: agonia o parto".

Che senso ha la rivoluzione Internet (che non e' solo new economy, anche
se a volte ci lasciamo prendere la mano...)? E' un investimento che vale
professionalmente e personalmente per una vita? Le cose in cui ci lanciamo
anima e corpo sopravvivranno o saranno solo una terribile delusione che
lascera' morti e feriti?

La sensazione che sto provando sempre piu' intensamente e' che noi
"dentro" le cose ci dimentichiamo che siamo una minoranza (anche se
evoluta) rispetto ad una maggioranza che non sa, non capisce, ha paura di
Internet.

D'altronde, banalizzando la questione, se un gruppo di un migliaio di
persone che vivono in un atollo nel Pacifico appena scoperto e quindi
ignoto ci chiedessero un atto di fede e, dicendoci che e' il luogo piu'
fantastico della terra, ci proponessero di lasciare tutto e andare a
vivere la', quanti di noi lo farebbero?

Quanti siamo, in Italia, ad occuparci quotidianamente e per professione
del fenomeno Internet? 100.000? 1.000.000 (forse)?
2.000.000 (improbabile)? E gli altri?

Di chi e' la responsabilita' di dare ragione all'esistenza della Rete
anche a chi ne diffida o non la conosce?

Perche' si spendono centinaia di miliardi per creare e pubblicizzare siti
fantasmagorici e si fatica a tirare la sintesi dell'offerta formativa in
Italia?

Mi sembra che pochisssimi siano stati e siano disposti a spendere in
"cultura", in consapevolezza dei propri clienti, anche a rischio che la
consapevolezza "apra gli occhi" e metta a nudo i nostri difetti e le
nostre magagne.

Secondo me non stiamo facendo abbastanza per farci capire, per dare
ragione delle cose in cui crediamo, che sono soprattutto una forma di
comunicazione grandiosa ed esplosiva e la possibilita' di ampliare la
nostra conoscenza, anche se a volte ho la sensazione di preoccuparmi solo
di quanto puo' "rendere" in termini di convenienza economica (elemento
che, sia chiaro, deve essere sempre considerato, anche nella migliore new
economy... vedi macelli dell'ultima ora...)

Scusate la lunghezza e il tono catastrofico... sara' la stanchezza o una
crisi di senso :- )

Buona giornata

Claudio Premarini
Internet Marketing Manager
Banco di Desio e della Brianza S.p.A.