Il Twisted Boy della Levis' ti guida al negozio

Cara Lista,

volevo scrivere due righe riguardo a Levi's.

Leggevo qualche giorno fa l'intervento di Roberto Venturini dal titolo
"scritta appena ieri" riguardo alla decisione di Levi's di chiudere due
dei loro siti (1999).

Ritrovo, dalla pila di giornali ammonticchiati nel mio spazio vitale
casa-studio prima di farli finire nella scatola del riciclaggio, un
articolo di qualche settimana fa apparso sul The Guardian titolato "Jeans
genie".

L'articolo e' stato pubblicato in occasione del lancio della nuova
campagna pubblicitaria di Levi's in UK. Oltre allo spot, nell'investimento
totale di
5 milioni di sterline, possiamo trovare altre attivita' programmate in
internet appositamente per i fan della brand.

Il tema della nuova campagna, basata sul lancio della nuova linea di
jeans "Engineered Jeans" e' il Twisted Boy.

Il fatto che Levi's abbia deciso di utilizzare anche internet, commenta il
The Guardian, riflette principalmente un trend chiave tra gli
inserzionisti che usato il web per dare ai loro commercial un "colpetto"
extra!!

Twisted Boy sara' qualcosa di grande - commentano in azienda. Twisted Boy
ha, gia' dalla scorsa settimana, un sito tutto suo con giochi online e
informazioni relative al materiale promozionale presente nei loro negozi.
Ci sara' inoltre, la possibilita' tramite una chiave di accesso di giocare
con lui (Twisted Boy) e con le sue gambe...storte, contorte e
attorcigliabili...appunto 'twisted'.

Sempre dall'articolo, Gwyn Jones, managing director di Bartle Bogle
Hegarty, l'agenzia di Levi's dichiara che "Il media si sta frammentando
cosi' tanto ora che e' sempre piu' difficile raggiungere un audience. Non
e' piu' cosi' semplice come fare un Nick Kamen (il famoso adv degli anni
Ottanta) e programmarlo solo su un canale. Bisogna andare oltre, e cosi'
la strategia digitale e' la chiave di risposta: intrattenerli anche in
internet.

Mi pare che il messaggio sia sempre lo stesso arrivare al Brick passando
attraverso il Click.

Saluti.

Maria Angela Balsama
freelance journalist