Infoproduct & Infomarketing

Ho fatto una ricerca negli archivi di MLIST, lista che frequentavo diversi
anni fa, sulle keyword che ho messo nel subject.

Zero risultati.

Ho provato anche con "Yanik Silver" e "Marlon Sanders" ma anche qui zero
risultati.

Penso quindi che nella MLIST non si parli del fenomeno enorme che e'
cresciuto negli USA e in tutto il mondo che parla inglese, relativo al
marketing e alla vendita di prodotti informativi in formato digitale,
siano essi ebook, subscription site, teleseminar e email seminar.

E' vero? Nessuno di voi ha mai discusso di questi argomenti sulla MLIST? E
fuori?

Io ho l'impressione che in Italia si continui a parlare di Internet in due
modi che entrambi mancano il punto. Vorrei sbagliarmi e vi chiedo di darmi
il vostro feedback di persone che, spendendo del tempo su questa lista,
sono informate sugli argomenti Internet in Italia.

Primo modo: principianti
Ho la sensazione che i principianti di Internet non finiscano mai e che
della rete si continui a sapere poco in Italia. Anche ora che siamo
all'avanguardia nel broadband (ma le zone rurali sono fortunate se hanno
un dialup) Internet e' ancora quella che si vede nei telegiornali, per
gran parte delle persone. Certo, ci sono persone che non vivrebbero piu'
senza Google e che cercano TUTTO su Internet, ma la media mi pare ancora
decisamente indietro. Lo dimostra la relativa scarsita' di servizi online
rispetto al "mondo" e cioe' a cio' che e' disponibile in lingua inglese.

Secondo modo: corporate
Dall'altra parte (e lo considero veramente assurdo) si continua a parlare
di Internet "alta", di ultime tecnologie, di grandi aziende (ma dove sono
in Italia? Il 98% sono piccole o piccolissime), si fanno convegni aria
fritta come quelli che si vedevano a cavallo del 2000. Ed e' paradossale
perche' nelle "grandi" aziende Internet non ha fatto tanti passi avanti da
quando dirigevo l'ufficio strategico di una web agency internazionale,
anni 2000 - 2001. Le grandi aziende continuano a pensare in termini di
mass media e Internet quando si sentono innovative.

Tutto cio' e' assurdo! Se leggete Internet inglese (e credo che lo
facciate) non puo' sfuggirvi un processo gigantesco che e' cresciuto in
questi anni e che coinvolge piccole aziende e spesso singoli cittadini
che, attraverso Internet creano dei redditi spesso strabilianti, in modo
piu' o meno automatico, VENDENDO INFORMAZIONE.

Sono anni che seguo questo movimento (dal 2002) e sono anni che spero di
sentirlo anche in Italia, ma non ce n'e' ombra. Mi sbaglio? Ci sono anche
qui gli infopreneur che fanno migliaia di euro al mese (o al giorno)
vendendo informazione?

Cosa ne sapete voi? C'e' chi in Italia segue o ha messo in pratica li
insegnamenti che ormai si trovano online su come fare i soldi con Internet
e con l'informazione?
E se non ne sapete nulla, vi interesserebbe saperne di piu'?

Non e' pubblicita' la mia (non ho alcun prodotto o servizio da vendere),
ma sicuramente mi sto domandando se l'Italia e' un'enorme opportunita' per
INSEGNARE e FARE queste cose o se e' solo una perdita di tempo.

Vorreste sapere come fanno persone normali a guadagnare 1000, 2000, 3000
dollari al giorno online in modo automatico?
Vorreste sentire un guru americano spiegarvi come fa?
Ci credete? Siete scettici?

Io ho frequentato alcuni di questi seminari americani e ho comprato
prodotti. E ho continuato a pensare "si', ma come trasferirlo alla realta'
italiana?" e francamente non ho ancora una risposta.

Cosa ne pensate? Qual'e' la vostra esperienza?

Marco