Internet e minori

Buongiorno a tutti.

Il tema proposto è attuale e riveste una delle aree più controverse nella
sovrapposizione tra necessità di incasso e rispetto dell'utenza.

Non mi dilungo su temi che sicuramente molti degli iscritti alla lista
sanno affrontare molto meglio del sottoscritto, ma sono completamente
d'accordo con l'opinione espressa da Fabio Metitieri sulla truffa velata
nascosta da vari dialer (non da tutti, però) che appaiono ai navigatori
sotto forme diverse.

Purtroppo, le realtà che propongono "contenuti" accessibili tramite
telefonate i cui costi sono molto difficili da consultare con
trasparenza, insieme alle varie società di gaming on line (mi riferisco a
quelle più vicine alle attività tipiche dei casinò "off line", anche se
la maggior parte delle volte presentano costi trasparenti, e per le quali
andrebbero fatti altri discorsi che non voglio accomunare al tema
attuale) sono stati e sono tuttora una fonte ricca di introiti per chi
deve raccogliere pubblicità per la propria attività.

Tra gli operatori del settore, comunque, l'atteggiamento sta cambiando, e
molti noteranno che la presenza di queste realtà in Rete è leggermente
diminuita rispetto all'anno scorso, e a molte è stato chiesto di
comunicare con maggiore chiarezza. Noi, come azienda che ha la missione
di mettere in contatto persone in tutto il mondo, abbiamo deciso di
bandire completamente tali presenze sui nostri siti, nel massimo rispetto
delle persone che hanno fiducia nel nostro brand, e che hanno diritto a
un ambiente condiviso e trasparente.

Nonostante il nostro modello di business ricavi la maggior parte delle
revenue direttamente dall'attività svolta dagli utenti del sito, tale
decisione ha rappresentato una rinuncia a introiti notevoli. Ma non siamo
ovviamente affatto pentiti della scelta.

Un saluto cordiale a tutti.

Stefano Hesse
Responsabile Comunicazione
eBay Italia
www.ebay.it