Istruzioni per gli spammer

Ciao a tutti,

dato che qui c'e' ancora chi insiste nel dire che raccogliere un indirizzo
in Rete per fare e-mail marketting non e' spam, anzi, non e' nulla di
grave, cosiglio (anche agli spammati) la lettura attenta di questo
articolo/esperienza:

OTTENUTO IL RISARCIMENTO DA UNO SPAMMATORE
di Massimo Cavazzini.
Il Garante per la privacy interviene a tutela l'utente il cui indirizzo e'
stato rastrellato abusivamente in rete per fini spammatori. Ecco cosa e'
successo e come ci si puo' difendere da certo spam URL:
http://punto-informatico.it/pi .asp?i=39788

Io detesto scrivere raccomandate e soprattutto andare in posta a spedirle,
ma se mi pagassero 250 euro per ogni mail "unsolicited" che ricevo....
anche se il grosso mi arriva ancora dagli Usa, gli italiani iniziano a
essere numerosi.

Comunque, MULTARNE UNO PER EDUCARNE CENTO, e credo che in qualche caso
procedero' anche io, un po' perche' inizio a essere incazzato nero
(cancellando lo spam, comincio a rischiare di perdere anche le lettere che
mi servono per lavoro), ma un po' per la curiosita' di vedere se e' vero
che l'ufficio del Garante si muove (e cosi' rapidamente.... pare
incredibile, no?) e cosa succede esattamente.

D'altra parte, per avvisare l'Isp ci vuole tempo, mentre le solite mail
vuote di risposta, con subject "spammer di merda" (da non usare con gli
Usa, per carita', tanto quelli scrivono sempre da indirizzi fake o
comunque se ne fregano) non bastano piu', perche' i signori "e-mail
markettari della domenica" sono tanto coglioni e ignoranti che si
ritengono nel giusto e si offendono persino.

Tra gli ultimi che mi hanno spammato, ci sono quelli di
www.villadeimiti.it, che alla mia mail standard di protesta hanno
replicato:

Per fortuna che lei è una persona che
diffonde la propria conoscenza attraverso testate a livello nazionale
... complimenti
alla sua professionalità, è stata l'unica persona a presentarsi così.

Insomma: si sono risentitiii!!!
;-)

Be', divertiamoci un po', allora. Per i giovani ancora in cerca di prima
occupazione, per esempio, e' un buon sistema per raggranellare qualche
centinaio di euro senza troppa fatica, onestamente e facendo qualcosa di
utile socialmente (e non solo socialmente: spazzare via questi pasticcioni
non puo' che migliorare il lavoro, anche di marketting, di chi la posta
elettronica la usa seriamente).

Le istruzioni e la documentazione sono qui:

http://www.maxkava.com/spam/sp am_intro.htm

Ah, non conosco questo signore e non ho fatto verifiche, ma non credo che
sia una bufala e la documentazione e gli articoli di legge citati mi
sembrano adatti allo scopo.

Visto che invece qualcuno si domandava se ero serio nello spedire la
pagina del Pigeon Ranking di Google.... be', ma avete proprio bisogno di
una risposta con i sottotitoli?

Ciao a tutti, Fabio.

-- Fabio Metitieri (yukali@tin.it)
http://space.tin.it/computer/f metitie
"Adsl ergo sum" (f.m.)