L'articolo spersonalizza l'azienda?

Una questione linguisitica da un traduttore che segue le vostre
discussioni da anni, con interesse e profitto:

Nelle traduzioni di brochure, siti web e comunicati stampa mi capita
spesso di tradurre nomi di società, aziende, imprese o ditte facendoli
precedere dall'articolo. Per esempio "Il presidente della Microsoft..." o
"i lavoratori della Fiat".

Ora, quando ho occasione di vedere revisioni, soprattutto nel caso delle
revisioni fatte direttamente dai clienti (ossia, di solito dagli uffici
italiani o gli importatori delle ditte straniere), noto che spesso
l'articolo viene cancellato.

Insomma sembra che i clienti diretti
preferiscano essere chiamati senza articolo. Altri esempi inventati: "gli
uffici di Epson" e non "gli uffici della Epson", come se dicessi "gli
uffici di Fiat" e non "della Fiat".

Il motivo rimane inspiegato. Solitamente l'uso dell’articolo è più
corretto (per ora), ma secondo alcuni colleghi i clienti ci tengono ad
imitare l’inglese più da vicino, mentre altri ritengono che i clienti
credono che la “personalizzazione" conferisca all'azienda maggiore autorevolezza… Io penso che nella maggior parte dei casi l’italiano corretto sarebbe più chiaro ed efficace.

Voi che ne pensate?

Luca Tutino