L'uovo di Virgilio

Scrive Francesco:

Tempo fa se ne è parlato molto, sia in lista che fuori, e il responso è
stato generalmente negativo. L'uovo di Virgilio non piaceva, un po' per
usabilità, un po' per difetto di "identity", un po' perché è difficile
capire le cose nuove. A me il nuovo Virgilio, per quelle due, tre visite
che mi concedo al mese, piace, ma forse sono uno dei pochi.

Personalmente trovo molto più efficace il self-marketing della persona che
l'ha concepito, piuttosto che il risultato finale. A me non dispiace, ma
lo trovo non immediato: quindi il contrario di quello che dovrebbe essere.

Una persona molto più credibile in me in questo giudizio, Sofia Postai,
scrive sull'ultimo numero di Internet News: "Se lo si guarda e basta,
l'uovo ha sole buone qualità. I problemi iniziano quando lo si vuole
usare. Del resto anche le uova di Pasqua sono mervaigliose in vetrina e
deludenti quando le si apre". Sublime.

Stefano Hesse
www.sotto-rete.com
stehes@gmail.com