La bolla e' tornata?

Ciao.

In alcuni momenti mi sembra che il mercato internet sia tornato al
1998-1999, epoca della bolla. Vi spiego perchè.

In questi giorni, parlando con il titolare di un sito di social
networking italiano, ho saputo che è in trattativa con una serie di
grossi player interessati ad acquisirlo per alcuni milioni di euro.

Nota bene: il sito in questione è ben fatto, ricco di contenuti e
genera traffico e registrazioni in gran numero, ma NON GENERA
FATTURATO se non in minima parte. Il suo valore quindi risiede, come
mi confermava il titolare del sito, proprio nell'elevato numero di
visitatori e negli utenti registrati attivi sul sito.

La stessa cosa,
con tutti i distinguo e le proporzioni, è avvenuta come sapete per
myspace e youtube, acquistati per cifre fantastiliardiche da Murdock e
Google.

A questo punto mi chiedo: ma questa non era proprio questa la logica
che stava dietro alle folli acquisizioni di portali nell'era della
bolla? Esperienze tipo Ciaoweb o simili? Ossia la convinzione che
quando un sito/portale genera traffico, visite, click e attività
allora vale molto, indipendentemente dal modello di business che lo
può sostenere?

A me sembra che possa essere così, ma forse c'è una falla nel
ragionamento: si attendono suggerimenti.

Matteo Bianchini

--
Matteo Bianchini - Project Leader
Tomato Interactive / ContactLab
via Natale Battaglia 10 - 20127 Milano (Italy)
Tel. +39.0229419139 Fax +39.0270030269
http://www.tomato.it
http://www.contactlab.it