La campagna marketing dei notai, ovvero siamo al delirio

Saluti a tutti...

Non so se avete notato la campagna pubblicitaria
appena iniziata (anche sul web) che i notai hanno lanciato (per chi
volesse dettagli:
http://www.notariato.it/cnn/de tail.aspx?lml_language_id=0&am p;trs_id=350... ).

Io mi sento sinceramente
preso per il sedere (gia' l'umorismo dello slogan "Caro notaio" e' un
bell'insulto) a sentirmi dire che il prezzo che si paga un notaio e'
giusto e che loro fanno un "lavoro pubblico con l'efficienza di un libero
professionista"!

Se fosse veramente cosi' il notariato non
sarebbe una "casta" per pochi eletti ma una vera libera professione.
E se non sono cari come mi spiegano il fatto che qualsiasi notaio e' piu'
ricco di un imprenditore di successo o un dirigente di altissimo livello?
Non mi dite che sono cosi' ricchi perche' lavorano tantissimo perche' mi
metto a ridere.

Cosa ne dite? Non sara' una campagna
pubblicitaria "boomerang", che invece di tornare a loro vantaggio
"esaspera" ancora di piu' la sensazione di avere a che fare con una
classe ultraprivilegiata?

A voi la parola...