La comunicazione di Alitalia

Buondì.

Per necessità di studio (un corso di corporate communication) apro un vaso di pandora: ALITALIA.

Lasciati da parte i problemi strutturali dell'impresa, ciò che mi interessa è capire quale potrebbe essere il bisogno di comunicazione istituzionale di una tale impresa.

La comunicazione attuale manca TOTALMENTE di una base reale:

  • il sito internet (la parte corporate) non menziona mezzo problema,
  • l'ultima pubblcità istituzionale fa venire i brividi per la falsità (http://corporate.alitalia.it/i t/group/history/speciale60anni .htm),
  • il codice di integrità si scontra con i continui scioperi dei dipendenti (Dedizione: Siamo impegnati a spendere le nostre energie in modo finalizzato, guidati sempre dagli obiettivi aziendali e mai da quelli personali. Diciamo "no" a difesa di rendite di posizione, personalismi, gestione burocratica del potere. Diciamo "sì" ai comportamenti concretamente mirati alla reale soddisfazione del cliente, alla prevenzione e soluzione delle criticità, a un investimento costante e tangibile per garantire relazioni positive tra le diverse funzioni.)
  • La blogosfera è piena di gente che si lamenta di Alitalia e alcuni vedono la sua comunicazione come un affronto (http://www.aduc.it/dyn/comunic ati/comu_mostra.php?id=161518& amp;dove=ind).

    Ebbene, ma in una situazione catastrofica, l'ultima cosa da fare è non comunicare.
    MA COSA?

    Siete liberi di dirmi di tutto! E grazie.

    Giorgia Rossi