La storia dell'arte insegnata con gli sms (era:comunicare con gli sms)

salve lista,

Riporto stralci di un articolo di Maria Cristina Carratu, la Repubblica
Firenze, 17 febbraio 2004.

(...ma chi l'ha detto che gli sms sono il segno della decadenza espressiva
dei giovani?...In realtà le cose vanno anche in un altro modo, come
dimostra il caso del liceo scientifico Niccolò Rodolico, dove da oltre un
anno, una prof di storia dell'arte,..., sta facendo esercitare i ragazzi
delle quinte con il linguaggio degli sms. Proprio così: la Venere
paleolitica come la Nike di Samotracia...vengono analizzati e commentati
come si farebbe se, per comunicare, esistessero solo i messaggini. Con
risultati sorprendenti.

La prof ne è convinta: lo snobismo intellettuale, quando si ha che fare
con i ragazzi, non porta da nessuna parte. A pensare al nuovo metodo,
racconta, ha cominciato per caso, "leggendo un libro sull'argomento,
comprato per mio figlio. Anch'io avevo sempre pensato agli sms come a una
jella per un insegnante, ho capito invece che, come tutte le tecnologie,
vanno sapute usare".

E che attraverso lo "stile" degli sms si può, al contrario di quello che
si pensa, "costringere i ragazzi ad affinare al massimo le loro capacità
espressive, e, prima ancora, a dotarsi di un autentico bagaglio di
competenze". descrivere un'opera d'arte in 160 caratteri..., rappresenta,
secondo la prof..."un incredibile allenamento per ragazzi di solito
incapaci di sintesi.."...Le prove vere e proprie...restano i tradizionali
compiti scritti...ma il nuovo metodo è già approdato, su proposta della
prof., all'ultimo esame di maturità, come prova in più.)

che ne pensate?

"ho capito anche che, come tutte le tecnologie, vanno sapute usare" non è
una considerazione che si può collegare anche al thread dei grandi
fratellini?

Ancora saluti

donatella