Lo spam logora..chi non lo fa?

Ciao listaroli! Ancora io, e ancora sullo spam, quello fatto via SMS, a
scopo PROPAGANDISTICO/POLITICO, nell'election day.

In questa prima frase sono incluse le tre basilari motivazioni della mia
disapprovazione.

1. IL MEZZO: smettiamola di paragonare tutti i mezzi, perche' ognuno di
loro e' entrato in una dimensione particolare. Con la televisione
commerciale abbiamo implicitamente accettato un patto: fammi vedere film e
spettacoli e in cambio io mi sorbisco
spot e telepromozioni. La tv non e' poi un mezzo molto personale, giusto?

Non per niente viene definito un MASS MEDIA...Poi e' arrivata Internet e
ci siamo dotati di indirizzo email per le nostre comunicazioni. Internet
e' un media 1to1....con il quale l'individuo ha un ruolo
attivo/interattivo (e non passivo come con la tv!). Personalmente ho
SEMPRE pagato per le connessioni ad Internet e, di conseguenza, per
l'utilizzo di una casella postale, evitando di utilizzare servizi free
(tipo hotmail e similari). Dunque non ho, in alcun modo, consentito ad
utilizzare on-line un modello "commerciale", ritenendo l'email un mezzo
di comunicazione personale e riservato. Smettiamo di considerare l'email
come la buca delle lettere di casa nostra! Poi sono arrivati i messaggini
SMS...... Il telefonino e' stato il mezzo di comunicazione che, in
assoluto, e' diventato parte della nostra vita, della nostra
individualita', entrando nella nostra sfera piu' INTIMA (consentitemi
l'uso del termine). Il telefonino permea la nostra esistenza in ogni
momento, aumentandone cosi' il livello di RISERVATEZZA. Il fatto stesso
che NON ESISTANO ELENCHI PUBBLICI con i nostri numeri di cellulari non fa
che confermare la mia teoria!

Insomma, non e' che ogni volta che viene inventato un nuovo mezzo di
comunicazione PERSONALE si possa cercare lo sfruttamento per le proprie
finalita', siano esse commerciali o politiche! Non ci eravamo ancora
abituati allo spam nell'email e vogliono farci accettare quello sul
cellulare?

2. IL MESSAGGIO: premesso che non sopporto alcun tipo di spam, e
faticosamente sopravvivo al bombardamento propagandistico pre-elettorale
anytyme, anywhere, sui media tradizionali
(tv,radio,quotidiani,affissione), con i quali pero' abitualmente
conviviamo condividendo il patto di cui sopra, non e' pensabile abbattere
le "barriere" di cui parla Diego violando la privacy altrui, per una
propaganda che non trova altri spazi. Inorridisco oggi per non dover
buttare via il cellulare domani. Mi spaventa un simile gesto perche' crea
dei precedenti, e non capisco come un partito possa diffondere dei valori
violandone altri. Non lo capisco e non lo condivido.

Ed e' lecito chiedersi COME ABBIAMO AVUTO IL MIO NUMERO, perche' da li' e'
iniziata la violazione della mia privacy.

3. IL MOMENTO: L'ELECTION DAY. Oltre ai punti 1 e 2, la mancanza di
rispetto che più mi ha infastidita e' stata la scelta del momento. Lo
stesso messaggio, una settimana prima, mi avrebbe infastidito, certo, ma
non mi avrebbe mandato su tutte le furie. Ci lasciano poco piu' di 24 ore
per riflettere e metabolizzare tutti i messaggi ricevuti durante la
campagna elettorale, e sono le 24 ore piu' preziose e decisive, per almeno
il 20% dell'elettorato. Un simile messaggio in un momento cosi' delicato
e decisivo non e' assolutamente corretto!

Diego dixit:

"andrea, a tiziana non è capitato proprio niente di grave. forse è il caso
di essere scossi di fronte a eventi un po' più gravi di un SMS illecito.
che ne so, 12 milioni di bimbi che muoiono di fame ogni anno, tanto per
fare un esempio"

.....dimostrando che si rende conto della gravita' del precedente, visto
che per dimostrare che c'e' di peggio tira in ballo 12 milioni di bimbi
che muoiono di fame ogni anno........!

Diego, l'argomento di questa lista non e' certamente la fame del mondo, ma
questo non significa che a nessuno di noi importi il problema da te
sollevato, anzi, non mi permetterei mai di utilizzare un simile
paragone......

Ancora Diego dixit:

"il caso bonino non fa male all'1to1... è una violazione della legge e
quindi fa male a chi vorrebbe che la legge non fosse violata, così come fa
male vedere calpestati i diritti delle minoranze. accetterei 1000 mail non
richieste al giorno in cambio di un po' più di rispetto sostanziale
vero..."

Il caso bonino fa malissimo all'1to1, non e' solo una questione di
violazione della legge....ma non puoi calpestare i diritti altrui perche'
qualcuno ha calpestato i tuoi, e propagandare una cultura del "rispetto"
negandola con la tua stessa propaganda.

Se accetti questa mossa, ne autorizzerai altre 100 e 1000 e non otterrai
comunque un rispetto sostanziale vero.

Smettiamo di pensare che lo spam logori solo chi non lo fa, e cerchiamo di
comprendere le ragioni di chi difende "eroicamente" il rispetto della
privacy!

e-sasperatamente,
Simonetta

Simonetta Zandiri
zandiri@tin.it
tel.011/9859884