Marketplace italiani: parte prima

Visto che sono stato tirato in ballo sul tema: "...l'avevo detto..."

Un po' di storia

Nel marzo del '99 sono stato contattato da un importante gruppo di
informatica per collaborare ad un progetto: un marketplace

La mia società si è occupata dell'interfaccia la quale, in seguito, è
stata più volte modificata.

Si parlava tra tecnici e con il proprietario...
Ci credevano tutti...

il sottoscritto che, solitamente, parla in faccia e dice ciò che pensa,
espose i suoi dubbi al responsabile tecnico: "...mi sembra na s......"
...immagina noi oggi abbiamo 10.000 aziende test ma un domani migliaia di
clienti...

...boh! loro erano ed oggi sono molto più grandi di me, hanno molta più
esperienza (si ma nel software)...

A dicembre di quest'anno ci siamo incontrati "fisicamente" (qui al Sud
esiste ancora la fisicità e l'umanità) per lo scambio di auguri...
Sul tema... il marketing, il prodotto, ecc.

All'inizio il marketing non era stato coinvolto abbastanza su
problematiche diverse dal mercato potenziale.

I marketplace (portali verticali) italiani

Avete mai visto le interfacce di questi "oggetti", roba da ingegneri...da
addetti ai lavori, da esperti di informatica, da utenti evoluti...
Robe che per utilizzarle occorre un corso...
Parliamo di robe integrate con ERP, quanto di più complesso ci sia oggi!

Il target
Ma chi sono gli utilizzatori o meglio, chi dovrebbero essere?
I responsabili degli acquisti...

Modalità di acquisto
Noi tutti, italiani (ma molto di più i giapponesi), nel processo di
acquisto diamo il meglio:

  • contrattiamo sempre
  • miriamo sempre allo "sconto"
  • la reservation price è sempre sotto a quella del venditore
  • in altre parole, non siamo mai contenti!!!

    Siamo dei piccoli mostri...

    Qualcuno mi spieghi cosa accade nei marketplace durante il processo di
    acquisto "asettico"

    Nota
    Tutti i miei clienti non potrebbero mai utilizzare tali strumenti perchè
    il grado di conoscenza di informatica per l'imprenditore (PMI), che è
    anche il responsabile degli acquisti) è bassissimo.
    Inoltre, il fornitore bisogna conoscerlo... lui, la famiglia, i
    dipendenti, ecc.

    Marketplace globali
    Allora il discorso cambia per aziende globali i fornitori diventano
    globali, gli acquisti diventano un'arma per competere!

    Siamo alle solite!
    Marketplace locali = utilizzatori locali
    Marketplace globali = utilizzatori locali
    Marketplace globali = utilizzatori globali

    saluti

    Renato Romano
    Marketing

    New Media Agency
    AmalfiNet Communication S.r.l. Salerno e Maiori (SA), Italy
    Office: phone +39.0892753332 fax +39.0892574336
    help desk +39.089.2582283
    Web: http://www.amalfinet.it