Re: Re: Mercato immobiliare su Internet

una curiosita'...

sulla base di quali ragionamenti avete preferito operare sulle agenzie
piuttosto che sui clienti (fornitori di immobili e "cercatori" di immobili)?

apparentemente, dal mio punto di vista di cliente (confermo che l'Internet
non mi e' stato particolarmente utile se non nei vari siti di annunci fra
privati), e' il cliente che ha maggiori utilita': risparmiare chilometri e
chilometri e ore e ore di visite spesso inutili, tentare di spuntare una
commissione "ridotta" (presente quanto costa una compravendita o peggio
ancora un affitto), potere avere la possibilita' di cercare
"orizzontalmente" secondo criteri da database anziche' le sante e vecchie
schede che ogni agenzia crea in modo esclusivo e personale; il venditore,
inoltre, puo' ottenere una visibilita' molto piu' ampia.

l'agenzia che vantaggio ha? aumento della clientela? puo' essere, ma
aumenta anche la visibilita' della concorrenza sul proprio operato...
maggiore visibilita'? ma questo vuol dire anche un aumento
dell'operativita' spicciola (gestione appuntamenti e telefonate, per
esempio...) senza garanzia di fatturati in crescita

e poi: qual e' il livello di penetrazione culturale delle nuove tecnologie
nelle agenzie? forse le impiegate, spesso molto giovani, hanno una
sufficiente preparazione: ma hanno il tempo? quanti sono gli agenti che
considererebbero l'attivita' di promozione sul sito una rendita e non una
perdita di tempo?

e poi... forse non e' stata fatta una comunicazione adeguata, chissa'...
sarebbe bello sapere, se avete fatto una verifica a posteriori, cosa e'
risultato, ammesso che non siano dati riservati...

la mia idea e' comunque che sia un mercato interessante... ma e' solo
un'impressione...

saluti.

c. premarini