Microsoft contro Google

Ciao a tutta la lista,

mi piacerebbe conoscere le opinioni circa la nuova sfida lanciata da Bill
Gates nei confronti di Google.

Leggo, infatti, sul Corriere della Sera di ieri che la Microsoft sta
studiando una strategia per cercare di battere Google sul terreno
dell'utilizzo dei motori di ricerca.

La strategia consisterebbe nel distribuire una quota dei proventi
pubblicitari agli utenti sotto forma di "valuta, contenuti informatici
gratuiti oppure oggetti software".

Dato che non penso che Bill Gates voglia effettivamente elargire moneta
sonante a chi utilizza Msn Search al posto di Google mi viene il sospetto
che sia l'ennesiomo modo per garantirsi una diffusione se possibile ancora
più capillare dei suoi software oltre che del suo motore di ricerca ...
come dire prendere due piccioni con una fava o forse sarebbe meglio dire
qualche milione di utenti ....

Mi chiedo anche se poi questa strategia possa davvero funzionare. ricordo
infatti che qualche compagnia telefonica aveva tentato di proporre delle
agevolazioni sulle tariffe in cambio di qualche passaggio pubblicitario
nel corso della chiamata ... che fine hanno fatto?

Saranno disposti gli acquirenti di pubblicità a spendere su un motore di
ricerca che paga gli utenti e dunque si insinua il sospetto che un utente
possa effettuare delle ricerche solo ed esclusivamente per il suo
tornaconto personale mentre della ricerca e degli inserzionisti non gli
importa proprio nulla?

La mia speranza è che sistemi di questo tipo non funzionino. Google si è
conquistato sul campo la sua leadership di mercato fornendo soluzioni
adeguate ai bisogni degli utenti ed anche degli inserzionisti pubblicitari.

Marialuisa Tuzi