Modello di business vincente?

Vorrei confrontarmi con gli iscritti alla lista su un argomento: se sia
vincente un modello di business online che faccia riferimento ad un'utenza
targetizzata - es. gli appassionati di basket, i commercianti di
abbigliamento, etc.

Ritengo che rivolgersi ad un target di utenza ben definito sia un'arma
veramente vincente per attuare strategie di marketing che contribuiscano
al successo economico dell'impresa dotcom (avverto che parlo anche per
esperienza personale).

Elenco in ordine sparso i principali vantaggi che rilevo:

  • profilazione dell'utente fortemente facilitata (e sappiamo quanto sia
  • altrimenti necessario investire per avere informazioni precise sugli
    utenti);

  • permission marketing quasi "automatico", dato che gli utenti stessi
  • contattano l'azienda per chiedere, se necessario, maggiori informazioni, e
    non vedono l'ora di riceverle nella propria email. Non solo, ma sono ben
    lieti di iscriversi alla community per scambiarsi opinioni (senza dover
    "estorcere" la loro iscrizione pena l'impossibilità di usufruire di un
    servizio:-(

  • opportunità di creare iniziative promozionali con un alto tasso di
  • redemption, sia online (es. abbonamento scontato alla rivista di basket)
    sia offline (pubblicazioni, seminari);

  • possibilità per l'azienda di costituire un punto di riferimento per
  • altre aziende più "generaliste" nel segmento di mercato specifico (e
    quindi rivendere informazioni sugli utenti, spazi pubblicitari, contenuti
    editoriali del settore >>> revenues!!);

  • grado di fidelizzazione dell'utente elevato a fronte di contenuti ed
  • iniziative valide.

    In sintesi, le strategie di marketing da adottare sono facilitate e
    richiedono investimenti meno ingenti di quelli che normalmente gravano
    sulle imprese internet. Il grande sforzo economico-organizzativo in questo
    caso va profuso (e, intendiamoci, non penso che sia così facile) nelle
    attività che generino brand awareness, per diventare un punto di
    riferimento del settore.

    Il target a cui l'azienda si rivolge deve avere ovviamente una dimensione
    minima accettabile - non si può esagerare con l'economia di nicchia - ed
    avere una buona propensione per l'utilizzo del mezzo internet.

    Le osservazioni di cui sopra sembrano tra l'altro essere confortate
    dall'attuale momento di grande difficoltà dei portali generalisti.

    A voi la palla (da basket? ;-)

    Matteo Bianchini
    ___________________________________________
    Univillage.it
    Il portale di servizi e informazione a 360°
    per gli studenti universitari italiani
    www.univillage.it
    ___________________________________________