Nestlè, ...no grazie!

Salve a tutti!

Ho ricevuto in questi giorni in allegato l'informazione che la Nestlè ha
richiesto all'Etiopia, uno dei Paesi più affamato nel mondo, 6 milioni di
dollari come risarcimento della nazionalizzazione di una azienda
effettuata nel 1975(!).

L'allegato suggerisce di non comprare prodotti a
marchio della Nestlè (sono indicati presumibilmente tutti i marchi gestiti
dalla Nestlè: non è aggiornato in quanto il marchio Sasso è stato
riacquistato da circa 15 giorni da una ditta di Voghera di cui non ricordo
il nome e che opera nel settore olio di oliva e semi).

Mi piacerebbe
sapere se l'informazione è corretta e se c'è qualche responsabile della
Nestlè nella lista, sapere anche l'opinione dell'azienda. E' interessante
sapere anche l'opinione della lista su questo tipo di "anti-pubblicità"
fatta via Internet.

Luciano Cavagnero
www.topmarketing.it