Newsletter e privacy. Pratica del "click tracking"

Salve a tutti ,

vorrei un parere da voi perchè non mi è chiaro se la pratica del "click
tracking" utilizzato nelle newsletter va a ledere il diritto di privacy
del ricevente.

Per capirci, quando ricevete la newsletter, tutti i link (o quelli che si
è deciso di controllare), puntano ad un preciso indirizzo, passando tutta
una serie di dati (solitamente criptati). Il software statistico di
controllo invii della newsletter, riporterà poi l'elenco di chi ha aperto
la newsletter, e per ogni utente, cosa ha cliccato (... e altre analisi).
Inoltre se il sito lo permette, tramite quelle info si arriva a tracciare
il visitatore durante tutta la sua permanenza.

Al momento dell'iscrizione però (fatta anche correttamente col double
opt-in), non viene fatta menzione dell'utilizzo di tale tecnica (io per
esempio non ho mai visto una comunicazione di tale tipo in fase di
registrazione).

A questo punto mi chiedo:

1) Non dare comunicazione esplicita di tale pratica ci espone ad una
violazione della privacy?
2) Basta eventualmente indicare nella registrazione che si adottano
tecniche di questo tipo per essere nel giusto?
Ma come verrà percepita dal potenziale sottoscrittore questa nostra
indicazione??
3) In nessun caso si sta violando la privacy?

Purtroppo i pareri che ho sentito sono i più disparati, e nessuno ha
saputo darmi un riferimento per verificare "legalmente" la situazione.
Il mio parere rimane comunque che se non dico nulla, sto commettendo una
violazione.

Grazie in anticipo!!

Marco Antonioli
Gamm System Srl
www.gammsystem.com