Newsweek

Ciao a tutti,

cosa ne pensate del compontamento di "Newsweek" di non uscire in agosto
per mancanza di sponsor?

Se un mensile di quella portata, esce con questa affermazione, mi domando,
ma le montagne di soldi che sento parlar sempre in pubblicita' cartacea,
televisiva, radiofonica, internauta ecc do stanno?

O tutte le societa' stanno mutando come muta il cliente finale?

O come penso, che, ormai arrivati nel 2005 agli albori del 2006 e avendo
"ormai" il passaparola preso piede veramente in internet (con ottimi
risultati ma anche con manomissioni catastrofiche) ci affideremo solo ai
blog e ai forum?

Mi sembra riduttivo per l'essere umano nel suo insieme generale, anche
perche' e' molto piu' facile e veloce il senso di fastidio per una
pubblicita' non gradita nella rete.

Quali forme assumera' l'advertising nel suo aspetto globale?

Spero vivamente che non accada come sta gia' succedendo nel settore del
turismo, dove uno dei forum piu visitati sul pianeta, anche se dice di non
interferire nelle scelte e nelle posizioni delle strutture in esso
presente, e' di proprieta' di una grossa societa' americana che gestisce
una serie di vortali turistici percependo enormi profitti dagli stessi e
pure quotata in borsa...

O altro esempio le stesse testate turistiche italiane, che fanno finta di
pubblicare recensioni gratuite (traendo in inganno il lettore) invece si
fanno pagare quattrini dalle stesse strutture recensite?

Per me meglio sapere che per una pagina un prodotto ha sborsato quattrini
per farsi vedere da me, che pensare il contrario per poi scoprire di esser
ingannata.

Scusate lo sfogo ma non so piu da che parte voltarmi

Cristiana